Il regista della cerimonia di apertura delle Olimpiadi licenziato per “scherzo” sull’Olocausto


Il regista della cerimonia di apertura delle Olimpiadi estive di Tokyo è stato licenziato dopo che le riprese di uno sketch comico del 1998 lo mostravano mentre faceva una battuta antisemita sull’Olocausto.

Kentaro Kobayashi è stato sollevato dal suo incarico solo un giorno prima della cerimonia di apertura dei Giochi estivi che si terrà in Giappone.

Il comitato organizzatore ha confermato la partenza di Kobayashi in a dichiarazione. Ha spiegato che il direttore creativo era stato rimosso dalla sua posizione “dopo che era stata portata alla luce una battuta che aveva fatto in passato su un doloroso evento storico”.

“Nel breve tempo che rimane prima della cerimonia di apertura, offriamo le nostre più sentite scuse per qualsiasi offesa e angoscia che questa questione possa aver causato alle molte persone coinvolte nei Giochi Olimpici, così come ai cittadini del Giappone e del mondo”, ha affermato. il Comitato.

Kobayashi, noto per il suo lavoro come comico, attore e regista teatrale, è apparso nel 1998 come parte del duo comico, Portafoto. Durante uno sketch, Kobayashi e Jin Katagiri hanno parodiato gli host di un programma educativo per bambini. Kobayashi ha fatto riferimento ad alcuni ritagli di bambole di carta, descrivendoli come “quelli di quella volta che hai detto ‘giochiamo all’Olocausto'”, secondo Agenzia di stampa AFP.

Le sue osservazioni sono state accolte dalle risate del pubblico.

Il filmato è stato condiviso in linea ed è stato condannato dal primo ministro giapponese Yoshihide Suga che ha affermato che i commenti erano “oltraggiosi e inaccettabili”.

Kobayashi si è scusato dicendo al locale notizia: “Mi occupo di intrattenere le persone. Non dovrebbe mai essere il caso di far sentire le persone a disagio. Capisco che la mia sciocca scelta di parole in quel momento sia stata un errore e me ne pento”.

La sua partenza arriva giorni dopo che uno dei compositori dell’evento, Keigo Oyamada, ha offerto le sue dimissioni quando è riemersa una vecchia intervista a una rivista in cui ha ammesso di aver maltrattato altri bambini a scuola, incluso un compagno di classe con difficoltà di apprendimento.

Il comitato ha chiamato le azioni di Oyamada “assolutamente inaccettabile.” Un segmento di quattro minuti dello spettacolo in cui la sua musica doveva essere suonata è stato tagliato.

Non ci sono conferme su come la partenza di Kobayashi avrà un impatto sul programma o se ci si può aspettare che cambiamenti riducano al minimo il suo contributo.

La cerimonia di apertura segna l’inizio dei Giochi Olimpici ed è in genere uno spettacolo di alto valore produttivo, che mette in luce le meraviglie culturali della nazione ospitante e dà il tono a due settimane di eccellenza sportiva.

Lo spettacolo di quest’anno dovrebbe essere un altro affare sottomesso, riferisce Reuters. I Giochi posticipati dalla pandemia sono stati lanciati sfida dopo sfida con più atleti risulta positivo al COVID e Tokyo riportano un numero crescente di casi.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *