FTC si impegna a combattere il diritto illegale alla riparazione delle restrizioni

La Federal Trade Commission si è formalmente impegnata ad assumere restrizioni illegali sul “diritto alla riparazione” in una nuova dichiarazione politica rilasciata mercoledì. La nuova politica potrebbe comportare problemi per i produttori di smartphone come Apple che inibiscono rigorosamente le capacità degli utenti di riparare i propri dispositivi.

La nuova dichiarazione sulla politica del diritto alla riparazione di mercoledì impegna la FTC a incoraggiare la concorrenza nei mercati della riparazione dei prodotti con “vigore”, secondo la presidente Lina Khan. La dichiarazione, che è stata approvata all’unanimità, rende ufficiale la politica della FTC per l’agenzia di utilizzare le sue autorità esistenti per supportare le officine di riparazione indipendenti e ridurre i costi di riparazione per i consumatori.

“Mentre gli sforzi delle aziende dominanti per limitare i mercati delle riparazioni non sono nuovi, i cambiamenti nella tecnologia e l’uso più diffuso del software hanno creato nuove opportunità per le aziende di limitare le riparazioni indipendenti”, ha detto Khan mercoledì. “Questi tipi di restrizioni possono aumentare significativamente i costi per i consumatori, soffocare l’innovazione, chiudere le opportunità commerciali per le officine di riparazione indipendenti, creare inutili rifiuti elettronici, ritardare le riparazioni tempestive e minare la resilienza”.

La dichiarazione arriva pochi giorni dopo che la Casa Bianca ha approvato regole simili in un ordine esecutivo sulla concorrenza economica. Nell’ordinanza, firmata dal presidente Joe Biden il 9 luglio, la Casa Bianca richiama esplicitamente i produttori di smartphone che “impongono restrizioni alle riparazioni proprie e di terze parti, rendendo le riparazioni più costose e dispendiose in termini di tempo, ad esempio limitando la distribuzione delle parti. , diagnostica e strumenti di riparazione”. Alla riunione di mercoledì, la FTC non ha nominato alcuna società o industria specifica a cui potrebbe rivolgersi in future indagini.

La mossa è stata lodata di diritto per riparare sostenitori come iFixit. In una dichiarazione mercoledì, Kerry Sheehan, responsabile della politica statunitense di iFixit, ha dichiarato: “I progressi della FTC nell’affrontare le restrizioni alla riparazione mostrano quanto slancio ha raggiunto Right to Repair e quanto potente può essere la nostra comunità quando lavoriamo insieme”.

“L’adozione della dichiarazione politica odierna chiarisce che la Commissione indagherà sulle restrizioni illegali di riparazione, utilizzando il Magnuson-Moss Warranty Act e altre leggi sulla protezione dei consumatori, nonché la legge antitrust per promuovere mercati di riparazione equi e aperti”, ha affermato il commissario democratico Rohit Chopra in una dichiarazione mercoledì.

La sessione aperta di mercoledì è stata solo la seconda da quando Khan è stato confermato presidente di un’agenzia che tradizionalmente lavora a porte chiuse. Nel primo procedimento all’inizio di questo mese, l’FTC di Khan ha approvato un paio di misure sulla concorrenza, impostando l’agenzia per intraprendere un’azione più aggressiva sulle violazioni dell’antitrust.

Aggiornato il 21/07/21 alle 15:12 ET: Aggiunta una dichiarazione da iFixit.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.