Google regala a Pixel 4 XL un anno in più di riparazioni gratuite per problemi di alimentazione

Se il tuo Pixel 4 XL fuori garanzia ha mostrato dei problemi, potresti essere in grado di ottenere una riparazione gratuita. Google di recente ha pubblicato una pagina di supporto delineando un “programma di riparazione esteso di un anno” per la più grande delle sue due ammiraglie del 2019. Coloro che ne hanno diritto possono ricevere una riparazione gratuita fino a un anno dopo la scadenza della garanzia originale. Per quanto riguarda chi è coperto da questo programma, Google indica “alcuni problemi relativi all’alimentazione”.

Più specificamente, l’azienda afferma che questi sono i problemi che “potrebbero” ottenere una riparazione gratuita:

  • Un Pixel 4 XL che non può essere acceso
  • Il Pixel 4 XL si riavvia o si spegne in modo casuale senza alcuna azione dell’utente
  • Problemi di ricarica con l’alimentatore
  • Problemi di ricarica wireless
  • La batteria di un Pixel 4 XL si sta scaricando “molto più velocemente rispetto a prima nel suo utilizzo”

Questa è una vasta gamma di potenziali modi per qualificarsi per il programma di riparazione. Ma Google avverte che se ci sono altri problemi importanti con il tuo telefono (come uno schermo danneggiato) che “impediscono” la riparazione gratuita, questi dovranno essere riparati prima e a pagamento.

I possessori di Pixel 4 XL possono portare il proprio dispositivo su un negozio uBreakiFix per vedere se si qualifica per una correzione gratuita. Secondo Polizia Android, il personale addetto alle riparazioni in quei luoghi conosce bene la situazione. Puoi anche avviare il processo di riparazione direttamente con Google per vedere se il tuo problema è coperto.

Il programma di riparazione esteso è disponibile negli Stati Uniti, in Canada, Singapore, Giappone e Taiwan. Google specifica che lo fa non applicare in Australia, Francia, Germania, Irlanda, Italia, Spagna o Regno Unito. Questo perché i Pixel 4 XL acquistati in quei paesi avevano già una garanzia del produttore di due anni più lunga.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *