Grande giorno per Bezos: Blue Origin lancia la sua prima missione con equipaggio | Notizie spaziali


Amazon.com e il fondatore di Blue Origin Jeff Bezos e i suoi tre compagni di equipaggio stanno partendo per una missione che richiede 20 anni: volare nello spazio.

Martedì, Bezos, suo fratello Mark Bezos, il pilota veterano Wally Funk e lo studente olandese Oliver Daemen sono in programma per decollare su un volo suborbitale di 10 minuti a bordo del razzo New Shepard in quello che l’azienda spera sarà un gigantesco balzo in avanti per le attività commerciali. viaggio spaziale.

“È emozionante arrivare a questo giorno e sono così orgoglioso del Team Blue”, ha detto ad Al Jazeera Bob Smith, CEO di Blue Origin. “Dopo 15 voli di New Shepard, siamo pronti a far volare il nostro primo equipaggio, incluso il nostro primo cliente pagante, Oliver Daemen”.

Il volo è un’enorme pietra miliare per Blue Origin, fondata da Bezos nel 2000, poiché il lancio di martedì segnerà la prima volta che una delle navicelle spaziali New Shepard dell’azienda trasporterà persone.

A 82 anni, Wally Funk è destinato a infrangere il record per la persona più anziana a volare nello spazio [File: NASA via AP]

Dopo il decollo dal suo sito di lancio nel Texas occidentale negli Stati Uniti, il velivolo salirà a un’altitudine di 100 km (62 miglia) sopra la Terra, attraversando il confine ufficiale dello spazio. Il decollo è fissato per le 8:00 ora locale (13:00 GMT).

Bezos e gli altri passeggeri sperimenteranno circa tre minuti di assenza di gravità e viste mozzafiato attraverso quelle che la compagnia vanta sono le finestre più grandi mai costruite su una capsula spaziale.

Dopo aver fluttuato brevemente, l’equipaggio si allaccia di nuovo ai sedili prima di rituffarsi nella bassa atmosfera e paracadutarsi a terra.

Il volo è pieno di altri primati: a 82 anni Funk sarà la persona più anziana che abbia mai volato nello spazio e a 18 anni Daemen sarà il più giovane.

Ispirazione Apollo

Bezos è stato aperto sul suo fascino per lo spazio fin dalla giovane età, dicendo che l’atterraggio sulla luna dell’Apollo ha cambiato la sua vita e lo ha ispirato a perseguire i viaggi nello spazio.

Amazon.com e il fondatore di Blue Origin Jeff Bezos (al centro), suo fratello Mark Bezos (a sinistra), Oliver Daemen (a destra) e Wally Funk (seduto) sperimenteranno circa tre minuti di assenza di gravità durante il loro primo volo spaziale martedì [File: Blue Origin via AP]

In omaggio a quella missione, la prima missione con equipaggio di Blue Origin viene lanciata nel 52° anniversario dello sbarco sulla luna dell’Apollo 11 – 20 luglio.

Bezos ha anche chiamato il suo razzo New Shepard in onore del primo americano a volare nello spazio, Alan Shepard.

Nel 60° anniversario della missione di Shepard a maggio, Bezos ha annunciato che l’ultimo posto sul volo di martedì era in palio in un’asta.

L’offerta vincente è arrivata a $ 28 milioni, tuttavia, il vincitore anonimo ha scelto di riprogrammare per un volo futuro.

Bezos ha successivamente selezionato Daemen, che era arrivato secondo nell’asta, come quarto membro dell’equipaggio. La società non ha rivelato l’importo della sua offerta.

Bezos aveva precedentemente annunciato di aver scelto Funk per il volo. Aviatrice pionieristica, si è formata come astronauta nel programma Women in Space della NASA nei primi anni ’60.

Sebbene abbia superato tutti i test che il gruppo originale di astronauti della NASA ha superato, le è stata negata la possibilità di diventare un’astronauta a causa del suo genere.

Ora Funk realizzerà il suo sogno e batterà il record dell’astronauta statunitense John Glenn come persona più anziana a volare nello spazio. (Glenn aveva 77 anni nel 1998 quando volò sulla navetta spaziale Discovery.)

Portami alla linea Karman

Secondo i funzionari dell’azienda, il team ha completato con successo una “revisione della prontezza di volo” per il lancio durante il fine settimana e sia il razzo che la capsula New Shepard sono stati trovati pronti a volare. I funzionari meteorologici hanno anche affermato che le previsioni sembrano promettenti per il lancio di martedì.

Il nuovo razzo Shepard di Blue Origin è progettato per volare più volte e tornare sulla Terra [Courtesy: Blue Origin]

Steve Lanius, il direttore di volo principale per la missione di martedì, ha affermato che ciascuno dei passeggeri ha anche completato 14 ore di addestramento al volo prima del giorno del lancio.

“Il nostro programma di formazione è completamente FAA [Federal Aviation Administration] conforme per l’equipaggio e i partecipanti al volo spaziale”, ha detto Lanius ad Al Jazeera. “Consiste di 14 ore nell’arco di due giorni e consiste in lezioni in aula, dimostrazioni e pratica nella capsula di formazione.”

Tutti i partecipanti sono stati istruiti sulle normali procedure, su cosa fare in caso di emergenza e su come tornare in sicurezza ai propri posti in assenza di gravità. La formazione culmina in cinque diversi scenari di formazione e in un esame finale, ha affermato Lanius, con i partecipanti che ricevono il via libera per il lancio solo dopo che i loro rapporti finali sono stati esaminati.

La capsula dell’equipaggio di New Shepard è progettata per discendere attraverso l’atmosfera e atterrare nel deserto sotto il paracadute [File: Blue Origin via AP]

L’esperienza sarà sicuramente memorabile. Una volta che il razzo raggiunge una certa altitudine, si separerà dalla navicella spaziale e tornerà sulla Terra, dove atterrerà su una piattaforma di atterraggio designata presso le strutture di Blue Origin.

Nel frattempo, la capsula New Shepard regalerà ai suoi passeggeri panorami mozzafiato della Terra mentre sperimentano l’assenza di gravità e fluttuano nella cabina.

Dopo circa tre minuti, i membri dell’equipaggio si rimetteranno ai loro posti e si prepareranno per l’atterraggio. Saranno soggetti a circa 5G di forza mentre la navicella spaziale viaggia attraverso l’atmosfera e atterra nel deserto sotto i paracadute.

Se tutto andrà come previsto, questo volo segnerà il primo di molti, poiché Blue Origin ha pianificato almeno altri due voli con equipaggio per quest’anno.

Anche Blue Origin non ha rivelato i prezzi per nessuno dei suoi prossimi voli, ma secondo Smith, il piano è di seguire qualsiasi prezzo sopporterà il mercato, che potrebbe benissimo superare $ 1 milione.

Ma, ha detto Smith, “i primi voli hanno un buon prezzo”.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.