Quattro colpi fuori dal Nationals Stadium di Washington


“Inizialmente pensavamo che fosse all’interno dello stadio”, ha detto. “Fu subito panico puro”.

Alcune persone si sono accucciate sotto i loro sedili, mentre il signor DeAngeles ha detto di aver saltato i tornelli con il suo amico e la sua ragazza e poi è riuscito a raggiungere la strada e tornare a casa, mentre le auto della polizia convergevano nell’area.

“È semplicemente selvaggio”, ha detto. “Non pensi di essere in quell’esperienza, ma senti “sparatutto attivo” e corri.”

Nick Butler, 28 anni, ha detto di essere stato seduto in tribuna oltre il campo centrale e di aver guardato il tempo, chiedendosi se la partita sarebbe caduta fuori. Quando ha visto i tifosi dietro lo sprint di casa base, ha pensato che fosse arrivata la pioggia, ma poi ha notato che alcuni si stavano schivando e i giocatori non erano in panchina.

Il signor Butler ha detto che è balzato in piedi dal suo posto e si è diretto verso l’atrio centrale del campo, in cerca di un’uscita, ha girato un angolo e gli è stato detto da un membro dello staff che non poteva andarsene da quella parte. Poi vide “un fuggi fuggi di persone che correvano nella nostra direzione”.

Fu allora che si rese conto che “sta succedendo qualcosa qui”.

Ha detto che si è girato, è corso e si è fatto strada in quello che ha descritto come un centro operativo dei Nationals, dove si è nascosto sotto i tavoli e ha aspettato fino a quando un annuncio pubblico ha chiarito che i fan potevano andarsene.

“Sono confortato in qualche modo dal fatto che non siamo mai stati veramente in pericolo”, ha detto.

Dopo che i fan si sono riversati fuori dal campo da baseball, la piattaforma della metropolitana alla stazione di Navy Yard era affollata, come di solito avviene dopo una partita, ma i fan erano più silenziosi del solito, con molte persone che condividevano i loro ricordi di ciò che avevano sentito.

Amy Fiscus e David Waldstein segnalazione contribuito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.