Inondazioni in Germania, Belgio, Lussemburgo e Paesi Bassi



Il portavoce di Angela Merkel, Steffen Seibert, ha espresso le condoglianze dei cancellieri alle famiglie delle vittime.

”Sono scioccato dal disastro che devono sopportare così tante persone nelle aree alluvionali. Le mie condoglianze vanno alle famiglie dei morti e dei dispersi”, ha twittato.

Armin Laschet, il premier della Renania settentrionale-Vestfalia e candidato dei conservatori alla successione della Merkel, ha visitato la regione giovedì.

“Ci troveremo di fronte a tali eventi più e più volte, e ciò significa che dobbiamo accelerare le misure di protezione del clima, a livello europeo, federale e globale, perché il cambiamento climatico non è limitato a un solo stato”, ha affermato Laschett.

Il ministro della Difesa Annegret Kramp-Karrenbauer ha affermato che sta schierando più personale militare per il grave disastro meteorologico nell’ovest e nel sud-ovest.

“La Bundeswehr sta aiutando rapidamente e senza complicazioni ad Hagen e Ahrweiler con attualmente 300 soldati”, ha twittato.

Nel vicino Belgio, almeno sei persone sono morte nelle inondazioni che hanno colpito la regione meridionale della Vallonia, secondo quanto riferito giovedì dall’affiliata della CNN RTBF, citando il magistrato in servizio presso l’ufficio del procuratore di Verviers e il governatore della provincia di Liegi.

Queste persone sono morte dopo che una forte pioggia ha colpito la regione, ha detto anche RTBF.

La Francia si è offerta di aiutare e ha inviato 40 vigili del fuoco in Belgio, ha twittato giovedì il ministro degli interni francese Gérald Darmanin.

L’Unione europea ha attivato il meccanismo di risposta civile alle emergenze per aiutare le aree del Belgio colpite dalle inondazioni, ha dichiarato giovedì la Commissione europea in una nota.

“Belgio, Lussemburgo, Paesi Bassi, Germania potete contare sull’aiuto dell’UE per far fronte a queste drammatiche inondazioni. Il mio pensiero va alle vittime di questi tragici eventi e a tutti coloro che dovranno ricostruire ciò che hanno perso. Voglio ringraziare tutti i soccorsi squadre per il loro prezioso aiuto e gli sforzi incessanti”, ha twittato giovedì il presidente del Consiglio dell’UE Charles Michel.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.