WhatsApp avvia un beta test privato del supporto multi-dispositivo

Fino ad ora, l’utilizzo di WhatsApp Web sul desktop o su qualsiasi altro dispositivo richiedeva un telefono acceso e connesso, ma un nuovo beta test sta provando il supporto per più dispositivi senza bisogno di un telefono nel mix. In un’intervista di giugno, il capo di WhatsApp Will Cathcart e il suo capo, il CEO di Facebook Mark Zuckerberg, hanno commentato la sfida tecnica del mantenimento della crittografia end-to-end. Con un post sul blog oggi, Cathcart spiega di più su cosa è stato fatto dietro le quinte per mantenere la sicurezza.

L’architettura dei messaggi di WhatsApp.
Immagine: Facebook

Come l’immagine che confronta i sistemi legacy e nuovi (sopra) cerca di spiegare, in precedenza, il telefono di un utente gestiva la chiave che determinava la sua identità e la capacità di crittografare/decrittografare i messaggi. La sincronizzazione crittografata si applica anche alla cronologia dei messaggi, ai nomi dei contatti e ad altri dati, con chiavi mantenute sui singoli dispositivi.

Per iniziare, la beta è destinata a un gruppo limitato di tester che sono già nel programma beta di WhatsApp, mentre il team afferma che sta lavorando per migliorare le prestazioni e aggiungere più funzionalità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.