DOJ e SEC accusano “TheBull” di informazioni sull’insider trading vendute su AlphaBay

Quasi quattro anni dopo che le luci si sono spente ad AlphaBay, i federali stanno ancora accusando le persone di attività criminali legate al mercato del dark web. Venerdì il SEC e il Dipartimento di Giustizia ha annunciato accuse contro Apostolos Trovias, un cittadino greco che secondo loro ha pubblicato sui mercati del dark web usando il soprannome di “The Bull”.

Tuttavia, a differenza degli spacciatori presi di mira in azioni precedenti, le autorità sostengono che Trovias abbia utilizzato i forum del dark web come un modo per trollare persone disposte ad acquistare o vendere informazioni di insider trading nascondendosi dietro “software anonimi, nomi utente e pagamenti bitcoin”.

Su AlphaBay e altri siti web oscuri come Dream Market o Nightmare Market, l’accusa sostiene che Trovias offrisse e alla fine vendesse suggerimenti su azioni. Tuttavia, poiché denuncia descrive (PDF) i suoi clienti includevano almeno un agente dell’IRS e un agente dell’FBI che lavorava sotto copertura. Nel 2017, il documento afferma che Trovias ha fornito all’agente dell’IRS informazioni pre-rilascio dai rilasci degli utili in almeno due occasioni in cambio di Bitcoin. Le informazioni provenivano dai rapporti trimestrali sugli utili di Illumina e Analogic, sebbene i documenti indichino che Trovias abbia confuso alcuni dei dati su uno dei rapporti.

Tra dicembre 2016, quando si è registrato al sito o intorno a luglio 2017, quando AlphaBay ha cessato l’attività, APOSTOLOS TROVIAS, a/k/a “The Bull”, l’imputato, ha offerto in vendita, tra l’altro in AlphaBay, la categoria “Frodi > Altro > Altro” su AlphaBay, suggerimenti su titoli basati su informazioni privilegiate non pubbliche su determinati emittenti di titoli e che potevano essere acquistati singolarmente, su base settimanale o mensile a prezzi compresi tra circa $ 29,95 per mancia a circa $ 329,95 per un abbonamento mensile per mance basate su informazioni privilegiate non pubbliche.

6. Tra o intorno a dicembre 2016, quando APOSTOLOS TROVIAS, a/k/a “The Bull”, l’imputato, ha registrato il suo account, e intorno a luglio 2017, quando AlphaBay ha cessato l’attività, TROVIAS ha completato la vendita di dozzine di singoli suggerimenti, circa tre piani settimanali e circa tre piani mensili, per un totale di circa 45 transazioni tramite il marketplace AlphaBay.

7. Sempre intorno al 2017, APOSTOLOS TROVIAS, a/k/a “The Bull”, l’imputato, ha offerto in vendita e ha venduto, tra le altre informazioni riservate appartenenti a vari emittenti di titoli, per circa $ 5.000 in Bitcoin, almeno un rapporto sugli utili pre-rilascio sottratto da una società quotata in borsa.

Ancora nel 2020, i federali affermano che Trovias stava cercando di costruire il suo sito web oscuro, probabilmente perché i mercati che usava continuavano a essere chiusi. I documenti della SEC e del Dipartimento di Giustizia non menzionano l’arresto dell’uomo. Tuttavia, PCMag.com segnala un documento del 27 maggio che chiedeva l’estradizione dopo essere stato arrestato in Perù. Il DOJ lo ha accusato di un conteggio di frode sui titoli che comporta una pena massima di 25 anni di carcere, nonché un conteggio di riciclaggio di denaro con una pena massima di 20 anni di carcere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.