Wayne Couzens si dichiara colpevole dell’omicidio di Sarah Everard


L’ufficiale di polizia londinese arrestato per il rapimento, lo stupro e l’uccisione della 33enne Sarah Everard si è dichiarata colpevole del suo omicidio venerdì in un crimine che ha suscitato scosse nel Regno Unito.

Wayne Couzens, l’ex agente della polizia metropolitana di 48 anni, aveva già ammesso di rapimento e stupro, essendosi dichiarato colpevole delle accuse l’8 giugno. All’epoca, aveva anche ammesso di “essere responsabile della sua uccisione”, ma lo ha fatto non presentare un motivo per l’accusa di omicidio, procuratori disse.

Venerdì, i funzionari hanno annunciato che Couzens si è dichiarato colpevole di omicidio e sarà condannato il 29 settembre.

“Questo motivo è il risultato di una grande quantità di duro lavoro da parte della squadra dell’accusa”, ha detto Carolyn Oakley del Servizio della Procura della Corona. “La polizia dovrebbe essere lodata per la sua indagine approfondita e instancabile sulla scomparsa di Sarah”.

Everard, un dirigente del marketing con sede a Londra, è scomparso la notte del 3 marzo mentre tornava a casa da casa di un amico. Couzens è stato arrestato giorni dopo e il corpo di Everard è stato trovato in una zona boschiva a più di 50 miglia da dove era stata vista l’ultima volta. L’autopsia ha rivelato che la causa della morte è compressione del collo.

La morte della giovane donna ha scatenato un’ondata di dolore e rabbia nel Regno Unito. Online, molte donne hanno parlato della violenza di genere e della mancanza di sicurezza che spesso sentono solo nel vivere la propria vita. Una veglia pacifica a Londra si è tenuta poco dopo l’omicidio ha attirato migliaia di persone, ma la polizia l’ha affrontata con la forza, arrestando quattro donne e accendendo una furia ancora più profonda contro la stessa istituzione che ha impiegato l’assassino di Everard.

In un conferenza stampa Venerdì, il commissario della polizia metropolitana Cressida Dick ha affermato che lei e l’intera forza di polizia sono “ammalate, arrabbiate e devastate” dall’omicidio di Everard e “si sentono tradite” dal fatto che sia stato commesso da uno di loro.

“Sarah era una giovane donna fantastica e di talento con tutta la sua vita davanti a sé, e questo le è stato strappato via”, ha detto Dick. “Era enormemente amata e mancherà molto a così tante persone”.

Non è ancora noto il motivo per cui Couzens abbia ucciso Everard. In tribunale, il pubblico ministero Tom Little ha affermato che non si erano mai incontrati e che erano “assoluti estranei l’uno all’altro”, secondo il BBC.

In precedenza aveva inventato un’elaborata bugia per spiegare gli eventi, il BBC riferito, sostenendo falsamente una banda dell’Europa orientale ha minacciato la sua famiglia e lo ha costretto a rapire Everard.

Ma il vero movente del brutale crimine, ammesso che esista un tale movente, rimane un mistero.

“Couzens ha mentito alla polizia quando è stato arrestato e fino ad oggi si è rifiutato di commentare”, ha detto Oakley. “Ancora non sappiamo cosa lo abbia spinto a commettere questo spaventoso crimine contro uno sconosciuto”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.