Dicky Maegle muore a 86 anni; Stella del calcio ricordata per un contrasto bizzarro


Dicky Maegle era un running back tutto americano alla Rice University. È stato inserito nella College Football Hall of Fame. Ed è stato un difensore del Pro Bowl nella sua prima stagione NFL.

Ma quando Rice ha annunciato che Maegle era morta domenica a 86 anni, è stato ricordato per lo più per un solo momento: uno degli episodi più bizzarri nella storia del football universitario, testimoniato da circa 75.000 fan al Cotton Bowl di Dallas del 1954 e una nazionale pubblico televisivo.

Prendendo un passaggio sulla linea delle 5 yard di Rice nel secondo quarto del suo incontro con l’Alabama, Maegle ha tagliato a destra e ha corso lungo la linea laterale. Quando ha superato la panchina dell’Alabama mentre attraversava il centrocampo, sulla strada per un touchdown praticamente certo, il terzino dei Crimson Tide Tommy Lewis ha interrotto il suo periodo di riposo e, senza casco, è balzato in campo e ha livellato Maegle con un muro cieco a 42 yard dell’Alabama linea.

L’arbitro stabilì che Maegle aveva diritto a un touchdown di 95 yard. Rice, classificato n. 6 nella nazione da The Associated Press, ha continuato a vincere 28-6 su Alabama 13 ° classificato.

Maegle, un junior di quella stagione, segnò anche su run di 34 e 79 yard in quella partita di Cotton Bowl e guadagnò 265 yard su 11 portate.

Lewis si è scusato con Maegle all’intervallo.

“Sono troppo emotivo”, ha detto quando la partita è finita. “Quando l’ho fatto placcare, sono balzato in piedi e sono tornato in panchina. Continuavo a ripetermi: “Non l’ho fatto”. Ma sapevo di averlo fatto”.

La domenica successiva, Maegle e Lewis si sono riuniti, per così dire, come ospiti del popolare spettacolo di varietà della CBS di Ed Sullivan.

“L’ho visto quando era a circa un passo e mezzo da me”, ha detto Maegle al Dallas Morning News nel 1995. “Ho virato a sinistra e questo ha contribuito ad attutire il colpo. Se non mi fossi allontanato da lui, penso davvero che mi avrebbe rotto entrambe le gambe”.

Maegle era tutto americano da senior nella stagione 1954, quando corse per 905 yard e 11 touchdown e finì sesto nella votazione per l’Heisman Trophy, assegnato ogni anno al giocatore più eccezionale del college football. Il trofeo è stato vinto quell’anno dal back del Wisconsin Alan Ameche (che è diventato famoso con i Baltimore Colts per aver segnato il touchdown vincente nei tempi supplementari nella storica partita del campionato NFL del 1958 contro i New York Giants).

I San Francisco 49ers designarono Maegle nel primo giro del Draft NFL di gennaio 1955. È stato un 49er per cinque stagioni, giocando per lo più a right safety e occasionalmente come running back, poi ha concluso la sua carriera da professionista con i Pittsburgh Steelers del 1960 e i Dallas Cowboys del 1961. Ha intercettato 28 passaggi, correndo uno di loro indietro per un touchdown.

È stato inserito nella College Football Hall of Fame nel 1979.

Richard Lee Moegle (in seguito ha cambiato legalmente il suo cognome per riflettere la sua corretta pronuncia) è nato il 14 settembre 1934 a Taylor, in Texas, a circa 30 miglia a nord-est di Austin. Ha giocato a football al liceo, poi ha ricevuto una borsa di studio atletica per Rice.

Dopo aver lasciato il calcio, ha perseguito interessi immobiliari e gestito hotel a Houston.

La moglie di Maegle, Carol, ha detto allo Houston Chronicle che è morto nella loro casa di Houston e che la sua salute era in declino da una caduta diversi mesi fa. (Le informazioni complete sui sopravvissuti non erano immediatamente disponibili.)

Tommy Lewis, che ha giocato nella Canadian Football League, ha allenato il football al liceo e ha lavorato nelle assicurazioni in Alabama, è morto nel 2014 a 83 anni.

Roy Riegels, il centro per l’Università della California che ha corso 69 yard nel modo sbagliato dopo aver preso un fumble da Georgia Tech nella partita del Rose Bowl del 1929, portando alla sconfitta di Cal per 8-7 e guadagnandosi il soprannome di Wrong Way Riegels, ha guardato il Maegle -Il dramma di Lewis si svolge dalla sua casa in California.

Ha avuto un consiglio per Lewis il giorno successivo:

“Ridi con loro, è tutto quello che devi fare. Che diamine fa la differenza? È solo una partita di calcio”.

Maegle non rideva di quella partita di Cotton Bowl col passare del tempo; credeva che l’episodio di Lewis avesse messo in ombra i suoi notevoli successi calcistici.

“La gente continua a non capire”, ha osservato circa 40 anni dopo. “Ho guidato la nazione nei ritorni di punt. Ho guidato la nazione in iarde per trasporto. Ho guidato la conferenza nella corsa e nel punteggio. Ma quando le persone mi presentano, tutto ciò che menzionano è quello che è successo in quel gioco”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.