Willy Adames è la chiave per i produttori di birra di Milwaukee in ascesa


La stagione più strana e solitaria della storia della Major League si è conclusa lo scorso ottobre con la decisione di Willy Adames, il nuovo interbase dei Milwaukee Brewers, di non effettuare lo swing. Adames, allora con i Tampa Bay Rays, aveva lottato tutto il mese. In gara 6 delle World Series, con due out nel nono inning, ha preso un terzo strike contro Julio Urias dei Los Angeles Dodgers. Stagione finita.

“Non potevo oscillare”, ha detto Adames con una risata martedì. “Prima stavo oscillando e non riuscivo comunque a colpire la palla, quindi tanto vale prenderla. Era super cattivo”.

Guardando la palla veloce di Urias a 97 miglia all’ora tagliare l’angolo interno, Adames si è assicurato un posto nella storia dei momenti salienti. Ma solo 11.437 fan erano lì per vederlo di persona a causa della pandemia di coronavirus, che ha tenuto i fan lontani dagli stadi, fatta eccezione per le folle limitate in due serie di postseason ad Arlington, in Texas.

Ora, con gli stand di nuovo pieni, Adames può sentire cosa si stava perdendo.

“L’altro giorno, quando stavamo giocando con i Cubs, c’erano 30.000 persone sugli spalti”, ha detto. “Mi sentivo come se fossi nei playoff un lunedì sera durante la stagione regolare. Immagina di essere nelle World Series con lo stadio gremito”.

Se i Brewers continuano ad aumentare, Adames potrebbe non doverlo immaginare, ed è una grande ragione per la scalata della squadra in classifica. Da quando si è unito ai Brewers il 22 maggio, dopo uno scambio il giorno prima, Adames aveva aiutato Milwaukee a raggiungere il record di 30-12 nella major league prima della partita piovosa di martedì con i Mets al Citi Field.

Adames, che è stato acquisito con il mitigatore Trevor Richards per i mitigatori JP Feyereisen e Drew Rasmussen, ha guidato i Brewers in battuta (.298), on-base più slugging (.930), valide (45) e basi totali (83) dal commercio, che ha spostato Luis Urias – che aveva sviluppato problemi di lancio all’interbase – al terzo posto.

In sostanza, Adames ha trasformato la stagione per i Brewers, che erano sotto i .500 quando lo hanno preso.

“È difficile da quantificare, ma è stato enorme”, ha detto il manager Craig Counsell. “E’ stato un giocatore incredibile. L’MVP è ora per il miglior ragazzo statistico, ma l’impatto che ha avuto sulla nostra squadra è stato enorme.

L’ascesa dei Brewers ha coinciso con una scivolata dei Chicago Cubs, che hanno perso la loro undicesima partita consecutiva martedì. Con il crollo dei Cubs e dei St. Louis Cardinals e la ricostruzione dei Pittsburgh Pirates, i Cincinnati Reds potrebbero essere l’unica minaccia possibile nella National League Central per i Brewers, che erano in vantaggio di sei partite fino a lunedì.

È una lezione sui vantaggi di agire rapidamente. I Brewers hanno ottenuto un balzo di 10 settimane sul mercato commerciale con l’accordo Adames, che li ha aiutati a fare un’altra mossa martedì, quando hanno scambiato Richards e un minor leaguer con i Toronto Blue Jays per il prima base Rowdy Tellez.

“Per natura, siamo un gruppo piuttosto transazionale e stiamo cercando di trovare miglioramenti incrementali in tutto il roster ogni volta che possiamo”, ha affermato il direttore generale David Stearns. “Cerchiamo di trovare un equilibrio, ma in generale non siamo un tipo di operazione da sedersi e aspettare”.

Tellez sarà il 52° giocatore dei Brewers in questa stagione, a un soffio dal record di franchigia stabilito dall’espansione Seattle Pilots nel 1969 e abbinato nel 2018. I Brewers avevano inseguito Adames nella bassa stagione, ha detto Stearns, il che ha dato loro un terreno comune con Tampa Bay e ha reso più facile trattare.

“Ho imparato a non essere mai sorpreso quando giochi per David Stearns”, ha detto il titolare Corbin Burnes. “Ha sempre qualcosa nella manica. Da quando sono stato chiamato nel ’18, è stato lo stesso modo. Se mette gli occhi su un ragazzo che gli piace, si attacca”.

Questo vale anche per i giocatori all’interno dell’organizzazione, ha detto Burnes. Nel 2018, quando i Brewers hanno raggiunto la NL Championship Series, Burnes e i suoi compagni lanciatori Freddy Peralta e Brandon Woodruff hanno ottenuto i loro primi look estesi nelle major. Burnes e Peralta hanno perso terreno la prossima stagione, ma ora stanno entrambi prosperando.

Con Woodruff, Burnes e il più vicino Josh Hader, i Brewers hanno tre lanciatori All-Star per la prima volta nella loro storia. Peralta avrebbe potuto facilmente unirsi a loro: è 7-3 con una media di punti guadagnati di 2,23 e 12,5 strikeout ogni nove inning. Sviluppando tre potenziali assi (Peralta era nella Rookie League quando Seattle lo ha scambiato con Milwaukee per Adam Lind), i Brewers potrebbero adattarsi bene in una potenziale serie di postseason.

“Chiunque, chiunque tu voglia”, disse Adames. “Da quando sono arrivato qui, è stato pazzesco per me vederli fare il loro lavoro. Quei tre sono qualcosa di speciale. E quando anche gli altri ragazzi stanno andando alla grande, è fantastico. Sono solo felice di farne parte”.

Adames stava colpendo solo 0,197 con i Rays, che erano ansiosi di promuovere i prospetti interni Taylor Walls e Wander Franco. Adames è stato sorpreso dalla tempistica del suo scambio, ha detto, ma felice di giocare le partite casalinghe lontano dal Tropicana Field, dove aveva colpito solo 0,189 nelle ultime tre stagioni.

“Ero bravo sulla strada; Non riuscivo proprio a colpire al Trop”, ha detto Adames. “Dopo aver cambiato le luci nel ’19, è stato difficile per me vedere la palla lì. Tutti pensavano che fosse mentale, ma non lo era. Stavo solo indovinando tutto il tempo perché non riuscivo a raccogliere la palla quando stavo colpendo”.

Adames ha anche affinato il suo swing con l’aiuto di un allenatore privato consigliato da Mookie Betts dei Dodgers; ora sta meglio dentro la palla, ha detto, e può spingerla al centro e nella direzione opposta invece di tirare a terra pigri. Il suo risveglio ha aiutato i Brewers a segnare più punti rispetto alla squadra media NL, nonostante una media NL bassa di 0,220.

La mancanza di punch è preoccupante e i Reds potrebbero fare un salto in avanti in classifica con sette partite di fila in programma contro i Brewers – quattro a Milwaukee questo fine settimana e tre a Cincinnati dopo la pausa All-Star. Ma con un grande vantaggio per ora, i compagni di squadra hanno detto ad Adames quanto potrebbe divertirsi davanti ai veri tifosi della città natale questo ottobre.

“Hanno parlato di quanto sia pazzesco nella postseason”, ha detto Adames. “Da quell’esperienza contro i Cubs, sento che sarebbe qualcosa di straordinario”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.