Andy Jassy assume ufficialmente il ruolo di CEO di Amazon da Jeff Bezos

Jeff Bezos, che ha ricoperto il ruolo di CEO di Amazon da quando ha fondato l’azienda esattamente 27 anni fa, il 5 luglio 1994, si è ufficialmente dimesso dal ruolo. Andy Jassy è ora elencato come CEO dell’azienda sul suo on sito web per le relazioni con gli investitori, dopo aver precedentemente gestito Amazon Web Services dal 2003, mentre Bezos è elencato come Executive Chair. La data di consegna del 5 luglio era stata precedentemente annunciata in un’assemblea degli azionisti a maggio.

È un momento importante per Amazon, che ha avuto lo stesso CEO per tutta la sua esistenza. Sotto la guida di Bezos, l’azienda è sopravvissuta alla bolla delle dot-com scoppiata alla fine degli anni ’90 per diventare una delle aziende tecnologiche più importanti al mondo. Amazon attualmente domina il commercio online negli Stati Uniti e in alcune parti dell’Europa e funge da spina dorsale per gran parte del Web moderno grazie ad Amazon Web Services.

Il successore di Bezos, Andy Jassy, ​​è entrato a far parte dell’azienda poco dopo essersi laureato alla Harvard Business School nel 1997 e ha guidato AWS da quando il team è stato fondato nel 2003. È stato ufficialmente nominato CEO della divisione nel 2016. Alla fine del 2020, AWS ha controllato circa un terzo del mercato totale del cloud computing, secondo Synergy Research, che è circa quanto i suoi rivali più vicini Microsoft e Google, messi insieme. Il percorso di Jassy è simile a quello dell’attuale CEO di Microsoft Satya Nadella, che in precedenza gestiva il business cloud di Azure dell’azienda.

Mentre il prezzo delle azioni di Amazon ha avuto un notevole successo sotto la guida di Bezos, le sue pratiche lavorative, per non parlare dell’estrema ricchezza dell’ex CEO, sono state al centro di continue critiche. Gli addetti al magazzino e gli autisti delle consegne hanno affermato che gli obiettivi di alta produttività dell’azienda hanno un impatto fisico sui dipendenti e a ProPublica indagine ha recentemente affermato che Bezos non ha pagato alcuna imposta federale sul reddito nel 2007 o nel 2011.

Bezos sta consegnando a Jassy un’azienda con ambizioni che vanno ben oltre i libri elettronici. Il gigante dell’e-commerce e del cloud computing è anche un’azienda disposta a fare grandi scommesse su nuove aree di business. Amazon è un attore importante nella tecnologia di consumo grazie alla sua gamma di dispositivi Kindle, Echo, Ring ed Eero, nonché ai beni di consumo generali con l’etichetta Amazon Basics. Ha una presenza in espansione nella vendita al dettaglio fisica dopo l’acquisizione di Whole Foods e il lancio dei propri negozi Amazon Go e Amazon Fresh. E quando si tratta di intrattenimento, ha recentemente fatto la sua più grande acquisizione di sempre con l’acquisto della società cinematografica e televisiva MGM per $ 8,45 miliardi. C’è anche Amazon Music e una divisione di videogiochi per la quale Jassy ha già espresso il suo sostegno nonostante la sua storia rocciosa. E non dimenticare quegli investimenti in sanità e moda.

Le dimensioni e le pratiche di Amazon hanno attirato l’attenzione dei regolatori antitrust di tutto il mondo. Bezos è stato uno dei CEO di Big Tech a cui è stato chiesto di testimoniare davanti al Congresso nell’ambito della sua indagine antitrust lo scorso anno. Nel frattempo, in Europa, Amazon è stata recentemente accusata di aver abusato dei dati di Marketplace poiché l’Unione Europea ha annunciato una seconda indagine antitrust sulla società.

Come l’uomo più ricco del mondo, secondo Bloomberg, Bezos non svanirà nell’oscurità tanto presto. Rimarrà come presidente esecutivo di Amazon, dove ha detto che “rimarrà impegnato in importanti iniziative di Amazon” e ha anche affermato che prevede di dedicare più tempo ed energie ad altre iniziative come il Day One Fund e le fondazioni Bezos Earth Fund, Il Washington Post giornale e la sua compagnia spaziale Blue Origin.

Nell’immediato futuro, Bezos volerà ai confini dello spazio a bordo di un razzo costruito da Blue Origin il 20 luglio. L’ex CEO di Amazon sarà affiancato da suo fratello, Mark Bezos, a bordo della prima missione con equipaggio della nave New Shepard. Ma Bezos è attualmente destinato a essere battuto nello spazio dall’imprenditore rivale e fondatore di Virgin Galactic Richard Branson, che dovrebbe essere a bordo dello spazioplano VSS Unity per un volo di prova l’11 luglio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.