Microsoft non confermerà esattamente quali CPU funzionano con Windows 11 — ancora

In un post sul blog oggi, Microsoft sta facendo un altro tentativo di chiarire i requisiti minimi per Windows 11, che hanno confuso molti, soprattutto per quanto riguarda la generazione di CPU supportata dal nuovo sistema operativo. Il post è chiaro che Intel Skylake di sesta generazione e le CPU precedenti, insieme ai processori AMD non Zen, non soddisferanno “principi di sicurezza e affidabilità e requisiti minimi di sistema per Windows 11”. Ciò è in linea con l’affermazione originale dell’azienda secondo cui Windows 11 richiederebbe CPU Intel 8th Gen Coffee Lake o Zen 2 e successive, ma c’è qualche speranza per gli utenti Intel 7th Gen Kaby Lake e Zen 1.

Dove le cose si fanno nuovamente confuse è la notizia che la sua prima build Insider di Windows 11, disponibile oggi, non richiederà TPM 2.0 o CPU specifiche. Microsoft utilizzerà i dati dei tester per informare i potenziali adeguamenti ai requisiti minimi. Microsoft presterà particolare attenzione agli utenti con CPU Intel di settima generazione e CPU AMD Zen 1 per vedere se stanno ottenendo le prestazioni che Microsoft sta cercando quando si tratta di affidabilità e sicurezza.

Questa notizia sembra confermare i timori della gente che Windows 11 non supporterà le vecchie CPU, alcune delle quali possono ancora tenere il passo con i modelli più recenti sulla base delle prestazioni pure. Nel post del blog, Microsoft afferma che il motivo per cui Windows 11 non funziona su quelle CPU è mantenere un livello più elevato di sicurezza, stabilità e affidabilità.

Microsoft inoltre “rimuoverà temporaneamente” l’app PC Health Check, progettata per dire alle persone che utilizzano Windows 10 se sarebbero in grado di aggiornare i propri computer a Windows 11. La società afferma che l’app “non era completamente pronta a condividere il livello di dettaglio o accuratezza” che gli utenti si aspettavano, ma ha affermato che l’app sarebbe stata di nuovo disponibile per il lancio di Windows 11 in autunno (probabilmente a ottobre).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *