13 migliori auricolari wireless (2021): veramente wireless, economici e altro

Auricolari completamente wireless sono una di quelle idee che suonano come un sogno: infilare una minuscola cuffia in ciascun orecchio e ascoltare musica o rispondere alle chiamate senza alcun vincolo. Fino a poco tempo fa la realtà era ben diversa. I primi boccioli wireless erano giganteschi, morivano dopo poche ore e avevano un sacco di altri problemi. Per fortuna i tempi sono cambiati. Ci sono una serie di nuovi modelli che suonano favolosi e funzionano (quasi) perfettamente. Dopo averne testati dozzine negli ultimi quattro anni, ecco i nostri auricolari wireless preferiti in questo momento, in una vasta gamma di stili e prezzi.

Per ulteriori scelte migliori, le nostre migliori cuffie wireless, le migliori cuffie con cancellazione del rumore, le migliori cuffie economiche e le migliori guide per gli auricolari da allenamento possono aiutare.

Aggiornamento giugno 2021: abbiamo aggiunto Echo Buds Plus e Pixel Buds A-Series.

Offerta speciale per i lettori di Gear: Ottieni un Abbonamento di 1 anno a WIRED per $ 5 ($ 25 di sconto). Ciò include l’accesso illimitato a WIRED.com e alla nostra rivista cartacea (se lo desideri). Gli abbonamenti aiutano a finanziare il lavoro che svolgiamo ogni giorno.

Come definiamo gli auricolari wireless

Abbiamo visto variazioni assumere molti nomi: veri auricolari wireless, auricolari veramente wireless, auricolari completamente wireless, auricolari completamente wireless, auricolari senza fili. Qui a WIRED, se un paio di auricolari si collega al telefono/computer tramite Bluetooth e non ha un cavo che collega l’auricolare sinistro a quello destro, li chiamiamo semplicemente wireless. I set wireless in genere sono dotati di due boccioli delle dimensioni di un popcorn, ciascuno con una batteria all’interno, e una base di ricarica che trasporta una batteria extra e li tiene al sicuro quando non li indossi. Altri hanno un cavo o un archetto da collo che collega i due boccioli insieme.

Sono liberatori, ma presentano problemi, come la durata della batteria limitata (non acquistarne con meno di cinque ore), controlli confusi e affidamento su una custodia di ricarica. Sono anche un po’ più facili da perdere rispetto agli auricolari tradizionali e sostituire un auricolare può essere costoso.

Le nostre scelte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *