Vai a leggere questo rapporto su un’app che trasforma la raccolta di informazioni in un lavoro da concerto

Gli smartphone hanno contribuito a rendere popolare la moderna gig economy e un nuovo rapporto da Il giornale di Wall Street suggerisce che alcune aziende come Premise hanno trovato un nuovo modo per sfruttare i lavoratori che cercano di fare soldi extra, trasformandoli in spie inconsapevoli per clienti aziendali e militari.

Come rivista Il giornalista Byron Tau scrive, Premise è stato originariamente avviato “per registrare i prezzi nei paesi in via di sviluppo e aiutare i suoi clienti a comprendere meglio le esigenze della popolazione”. Ma secondo quanto riferito, la società ha riscontrato ancora più successo con i collaboratori che svolgono lavori in stile TaskRabbit e Mechanical Turk come completare sondaggi, scattare foto di luoghi e percorrere percorsi specifici, mentre occasionalmente raccolgono informazioni sulle reti Wi-Fi e sui ripetitori cellulari nelle vicinanze.

Ciò potrebbe non suscitare immediatamente le più grandi bandiere rosse, ma a quanto pare la Premessa stava anche pagando collaboratori in Afghanistan per identificare e fotografare le moschee sciite nella città di Kabul, il che è difficile non vedere come un po’ sospetto. Premise ha detto a Tau che fotografare siti religiosi è un’attività standard utilizzata “per aiutare i clienti a comprendere la geografia fisica e sociale di un luogo”, ma il collaboratore di Premise con cui Tau ha parlato era preoccupato che gli fosse stato chiesto di completare attività che implicavano lo spionaggio.

Inutile dire che ci sono molte cose sui clienti di Premise e sui partner commerciali proposti (suggerimento: alcuni di loro possiedono aerei da combattimento) che sembrano almeno un po’ preoccupanti, anche se sulla carta Premise può affermare di non gestire una CIA distribuita. Se vuoi la storia in tutto il suo sorprendente orrore, dovresti leggere il rapporto completo per tutte le informazioni che Tau ha scovato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.