Il Canada designa più estremisti statunitensi come terroristi


Venerdì il governo canadese ha aggiunto più neonazisti americani alla sua lista di gruppi terroristici vietati, un altro segno che il paese sta andando oltre gli Stati Uniti quando si tratta di riconoscere tali estremisti suprematisti bianchi come minacce.

Le aggiunte seguono la designazione da parte del Canada dei Proud Boys e di altri gruppi estremisti di estrema destra con sede negli Stati Uniti come terroristi a febbraio.

I nuovi gruppi vietati includono:

  • The Three Percenters, un gruppo militante anti-governativo americano con una presenza crescente in Canada. Il nome del gruppo, secondo l’Anti-Defamation League, deriva dalla dubbia affermazione storica secondo cui solo il 3% dei coloni americani ha combattuto contro gli inglesi nella guerra rivoluzionaria. Almeno sei membri del gruppo sono stati accusati nell’attacco del 6 gennaio al Campidoglio degli Stati Uniti. Citando materiali dati ai giornalisti in una conferenza stampa, ha detto la Canadian Broadcasting Corporation il governo canadese ha fatto riferimento ai ruoli di due membri nel complotto per rapire il governatore del Michigan Gretchen Whitmer l’anno scorso.
  • James Mason, un neonazista del Colorado che ha who sostenuto per gli attacchi di attore solitario contro il governo degli Stati Uniti per fomentare una rivoluzione bianca. Mason ha anche condiviso istruzioni tattiche su come gestire i gruppi terroristici ed è l’autore di un manuale degli anni ’80 popolare tra gli estremisti di tutto il mondo. Il governo canadese ha anche notato i legami di Mason con il violento gruppo neonazista Atomwaffen Division, i cui membri sono stati legato a diversi omicidi.
  • L’Aryan Strikeforce, un gruppo suprematista bianco con sede nel Regno Unito con sedi in Canada e negli Stati Uniti che sostiene la violenza per rovesciare i governi e iniziare una guerra razziale.
  • Un affiliato dell’ISIS con sede nella Repubblica Democratica del Congo.

Bill Blair, ministro canadese della sicurezza pubblica e della preparazione alle emergenze, ha dichiarato in a dichiarazione le designazioni sono uno strumento importante per aiutare le autorità a tenere il passo con le minacce in evoluzione e le tendenze globali.

“I recenti eventi dovrebbero rimuovere ogni dubbio sulla grave minaccia rappresentata dall’estremismo violento di matrice ideologica”, ha affermato Blair. “L’intolleranza e l’odio non hanno posto nella nostra società e il governo del Canada continuerà a fare tutto il possibile per proteggere i canadesi da tutte le minacce, compreso il terrorismo e l’estremismo violento”.

La designazione di un gruppo o di un individuo come “entità terroristica” ai sensi della legge federale canadese rende illegale per le persone unirsi e collaborare con i gruppi. Concede inoltre al governo il potere di congelare i beni delle persone coinvolte nei gruppi e di addebitare a chiunque li sostenga finanziariamente o materialmente. Può anche rendere più facile per le autorità rimuovere i contenuti online pubblicati dagli estremisti banditi.

Vogliamo il tuo aiuto! Se hai informazioni o suggerimenti relativi all’estremismo violento domestico, contatta christopher.miller@buzzfeed.com, o raggiungici in modo sicuro a tips.buzzfeed.com.

Sulla scia dell’attacco del 6 gennaio al Campidoglio degli Stati Uniti, il Canada si è mosso per dichiarare quattro gruppi di estrema destra o suprematisti bianchi come entità terroristiche, segnando la prima volta che aveva elencato tali gruppi. Tra questi c’erano la Divisione Atomwaffen, il gruppo di combattenti di strada neofascista Proud Boys, il suprematista bianco accelerazionista l’organizzazione The Base e il movimento imperiale russo nazionalista di estrema destra. Circa due dozzine di persone associate ai Proud Boys sono state accusate nell’indagine dell’FBI sull’attacco al Campidoglio del 6 gennaio.

Il presidente Joe Biden e ha affermato che gli estremisti violenti della supremazia bianca rappresentano oggi la minaccia più urgente per gli Stati Uniti e li hanno definiti una “macchia sull’anima dell’America”. All’inizio di questo mese, la Casa Bianca ha pubblicato un piano per combattere il terrorismo interno, che prevede il rafforzamento di analisti, pubblici ministeri e agenti, ma si ferma a suggerire che eventuali nuove leggi dovrebbero essere create per aiutare.

L’assenza di leggi specifiche che delineino il terrorismo interno è uno dei motivi per cui gli Stati Uniti non sono arrivati ​​fino al Canada nel designare gruppi estremisti statunitensi e stranieri come entità terroristiche. Un altro è che l’asticella per tale designazione è estremamente alta. Gli Stati Uniti hanno designato un solo gruppo estremista di estrema destra, il Movimento Imperialista Russo, come gruppo terroristico.

Durante una telefonata con BuzzFeed News e altri giornalisti all’inizio di questo mese, un alto funzionario dell’amministrazione Biden, parlando di sottofondo, ha affermato che sono in corso discussioni su eventuali nuove leggi sul terrorismo interno e che nessuna decisione è stata presa prima del rilascio del nuovo piano della Casa Bianca.

“Abbiamo concluso che non avevamo ancora le basi probatorie per decidere se volevamo procedere in quella direzione o se avessimo un’autorità sufficiente come esiste attualmente a livello federale”, ha detto il funzionario.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.