‘Cerca la verità’: Pelosi forma un panel per indagare sulla rivolta in Campidoglio | Notizie su Donald Trump


I repubblicani statunitensi hanno bloccato un disegno di legge per creare una commissione bipartisan; il massimo democratico alla Camera va avanti senza di loro.

La presidente della Camera degli Stati Uniti, Nancy Pelosi, ha reso ufficiale giovedì che sta creando un comitato speciale per indagare sull’attacco al Campidoglio degli Stati Uniti, affermando che è “imperativo che cerchiamo la verità”.

Il nuovo comitato arriva dopo che i repubblicani del Senato hanno bloccato un disegno di legge approvato dalla Camera che avrebbe istituito una commissione bipartisan per indagare sull’attacco.

Una folla violenta di sostenitori dell’allora presidente Donald Trump ha invaso la polizia il 6 gennaio, ha fatto irruzione nell’edificio e ha dato la caccia ai legislatori mentre cercavano di fermare la certificazione della vittoria delle elezioni presidenziali di Joe Biden.

La violenza ha provocato cinque morti, tra cui un agente di polizia del Campidoglio. Più di 480 persone sono state arrestate con l’accusa legata all’attacco.

“Il 6 gennaio è stato un giorno di oscurità per il nostro paese”, ha detto Pelosi, e il “terrore e il trauma” per i membri e il personale che erano lì è qualcosa che non può perdonare.

Non ha detto chi guiderà o farà parte del comitato e ha affermato che non esiste una tempistica fissa per il comitato, che indagherà e riferirà sui fatti e sulle cause dell’attacco e formulerà raccomandazioni per evitare che si ripeta.

L’annuncio ufficiale della Pelosi, due giorni dopo aver segnalato ai colleghi che avrebbe creato il comitato, significa che i Democratici guideranno quello che probabilmente sarà lo sguardo più completo sull’assedio.

Più di tre dozzine di repubblicani alla Camera e sette senatori repubblicani hanno dichiarato di voler evitare un’indagine partigiana e hanno sostenuto la legislazione per formare una commissione, che sarebbe stata modellata su un pannello simile che ha indagato sugli attacchi dell’11 settembre a New York e Washington , DC nel 2001.

Ma quei numeri non erano abbastanza forti per superare l’opposizione del GOP al Senato, dove è necessario il sostegno di 10 repubblicani per approvare la maggior parte delle leggi se tutti i democratici votano sì.

Pelosi afferma che il comitato ristretto potrebbe essere complementare a un panel indipendente e che “spera che ci possa essere una commissione a un certo punto”.

Molti repubblicani hanno chiarito di voler voltare pagina dall’attacco del 6 gennaio, mettendo da parte le molte domande senza risposta sull’insurrezione, compreso il modo in cui il governo e le forze dell’ordine hanno perso l’intelligence che ha portato alla rivolta e il ruolo di Trump prima e durante il attacco.

Trump, che ha lasciato l’incarico alla fine di gennaio, ha ripetutamente e falsamente affermato che la sua sconfitta elettorale a novembre era dovuta a brogli elettorali, una richiesta respinta da più tribunali, funzionari elettorali statali e la revisione della sua stessa amministrazione.

Alcuni repubblicani sono arrivati ​​al punto di minimizzare la violenza, con uno che suggerisce che i rivoltosi sembravano turisti e un altro che insisteva sul fatto che una donna di nome Ashli ​​Babbitt, che è stata uccisa quel giorno mentre cercava di irrompere nella camera della Camera attraverso una finestra, è stato “eseguito”.

La scorsa settimana, 21 repubblicani hanno votato contro l’assegnazione di medaglie d’onore alla polizia del Campidoglio e alla polizia metropolitana degli Stati Uniti per ringraziarli del servizio prestato il 6 gennaio. Decine di questi ufficiali hanno subito lesioni, tra cui ustioni chimiche, lesioni cerebrali e ossa rotte.

Sette persone sono morte durante e dopo i disordini, tra cui Babbitt, altri tre sostenitori di Trump morti per emergenze mediche e due agenti di polizia morti per suicidio nei giorni successivi. Un terzo ufficiale, l’agente di polizia del Campidoglio Brian Sicknick, è collassato e in seguito è morto dopo essersi impegnato con i manifestanti, ma un medico legale ha stabilito che è morto per cause naturali.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.