Fatti veloci sulla principessa Diana | CNN





CNN

Ecco uno sguardo alla vita di Diana, principessa del Galles.

Data di nascita: 1 luglio 1961

Data di morte: 31 agosto 1997

Luogo di nascita: Norfolk, Inghilterra

Nome di nascita: Diana Frances Spencer

Padre: Edward John, VIII conte Spencer

Madre: Frances (Ruth Burke-Roche) Spencer

Matrimonio: Charles (Philip Arthur George), Principe di Galles (29 luglio 1981-28 agosto 1996, divorziati)

Bambini: Henry Charles Albert David (noto come Harry), 15 settembre 1984; William Arthur Philip Louis, 21 giugno 1982

Formazione scolastica: Ha frequentato scuole private in Inghilterra e Svizzera

aprile 1969 – I genitori di Diana divorziano e Lord Spencer riceve la custodia dei bambini.

1975 – Alla morte del settimo conte Spencer, il padre di Diana diventa l’ottavo conte Spencer. Diana è da allora in poi conosciuta come Lady Diana.

Fine anni ’70 – Dopo aver lasciato la scuola, Lady Diana svolge vari lavori, tra cui cuoca, tata e maestra d’asilo.

24 febbraio 1981 – Buckingham Palace annuncia il fidanzamento del 32enne principe Carlo, erede al trono britannico, con Lady Diana Spencer.

29 luglio 1981 – Il principe Carlo e Lady Diana si sono sposati nella cattedrale di St. Paul a Londra, in Inghilterra. L’audience televisiva mondiale stimata è di oltre 700 milioni di persone. Al termine della cerimonia, Lady Diana assume il titolo di Sua Altezza Reale, Principessa del Galles.

21 giugno 1982 – Diana dà alla luce il primo figlio della coppia reale. Si chiama William Arthur Philip Louis.

15 settembre 1984 – Diana dà alla luce il secondo figlio della coppia reale. Si chiama Henry Charles Albert David, ma si chiama Harry.

giugno 1992 – Viene pubblicato “Diana: Her True Story”, scritto da Andrew Morton. I libri descrivono in dettaglio la bulimia e i tentativi di suicidio di Diana negli anni ’80.

9 dicembre 1992 – Il primo ministro John Major annuncia che il principe Carlo e Diana si sono formalmente separati.

29 giugno 1994 – Va in onda un documentario televisivo, “Charles: The Private Man, the Public Role”; in esso ammette l’adulterio.

novembre 1995 – Diana rilascia un’intervista alla BBC in cui ammette di aver commesso adulterio.

28 agosto 1996 – Il divorzio è definitivo. Diana perde il titolo di Sua Altezza Reale, ma mantiene il titolo di Principessa del Galles.

gennaio 1997 – Viaggia in Angola per attirare l’attenzione sul campagna contro le mine antiuomo della Croce Rossa Internazionale.

31 agosto 1997 – Diana muore in seguito a un incidente stradale a Parigi, insieme al fidanzato Dodi Fayed e all’autista Henri Paul.

6 settembre 1997 – Il funerale di Diana si tiene nell’Abbazia di Westminster. Si stima che 2,5 miliardi di persone in tutto il mondo guardino i servizi. Diana è sepolta nella tenuta della famiglia Spencer, Althorp, nel Northamptonshire.

settembre 1999 – Un’indagine francese conclude dicendo che l’autista Henri Paul, che all’epoca era legalmente ubriaco, è responsabile dell’incidente.

gennaio 2004 – Il British Royal Coroner apre un’inchiesta sulla morte di Diana.

Dicembre 2006 – La polizia britannica rilascia un rapporto sull’incidente dicendo che non c’è stata cospirazione, è stato un incidente e Henri Paul stava guidando ubriaco.

31 agosto 2007 – Nel decimo anniversario della sua morte, I figli di Diana le rendono omaggio durante una cerimonia nella Cappella delle Guardie a Londra. Gli ospiti includono Elton John, Cliff Richard, fotografo di celebrità Mario Testino, Il primo ministro Gordon Brown ed ex Primi Ministri Tony Blair e Giovanni Maggiore. Il principe Harry pronuncia un discorso chiedendo che Diana sia ricordata come “amante del divertimento, generosa, con i piedi per terra e del tutto genuina”. Il principe William legge la lettera di San Paolo agli Efesini.

ottobre 2007 – Lord Justice Scott Baker, medico legale britannico, apre un’inchiesta ufficiale sulla morte della principessa Diana e di Dodi Fayed. Sei donne e cinque uomini sono scelti come giurati.

7 aprile 2008 – La giuria del coroner britannico ritiene che Diana e Dodi sono stati uccisi illegalmente a causa delle azioni dell’autista Henri Paul e dei paparazzi.

29 giugno 2011 – Il numero del 4 luglio della rivista Newsweek esce con una principessa Diana generata al computer, invecchiata digitalmente, che cammina accanto a sua nuora, la Duchessa di Cambridge, sulla copertina. Il numero ha lo scopo di commemorare quello che sarebbe stato il 50esimo compleanno della principessa.

20 maggio 2021 – Il La BBC si scusa per la controversa intervista del 1995 dal giornalista della BBC Martin Bashir con Diana, in cui ha dettagliato la rottura della sua relazione con il principe Carlo. Un’inchiesta ha scoperto che Bashir ha usato metodi “ingannevoli” per assicurarsi l’intervista storica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *