In the Heights criticato per l’esclusione afro-latinx nel cinema


A seguire La radice intervista, che è diventata virale su Twitter durante il fine settimana, molti hanno espresso la loro delusione per alcune risposte del cast e del regista.

“‘C’erano persone afro latinx nelle audizioni ma hanno scelto noi perché ci adattiamo meglio ai ruoli’ davvero? Nessun altro potrebbe interpretare il tuo ruolo?” un utente di Twitter ha scritto. “‘C’erano ballerini neri però! Non li hai visti?’ L’abbiamo fatto, non abbiamo visto piste.'”

Un altro ha fatto eco a sentimenti simili, condivisione, “‘Black Latinx ppl si è presentato all’audizione ma nessuno di loro era abbastanza bravo da ottenere un ruolo da protagonista’ è in realtà probabilmente la peggiore scusa che qualcuno possa dare per il colorismo (che ovviamente non c’è scusa valida per).”

“Dire che c’erano molte persone latine dalla pelle più scura alle audizioni, e nessuno è stato scelto per ruoli da protagonista perché hanno scelto attori che ‘incarnavano ciò che stavano cercando’ è molto yike”, qualcun altro aggiunto.

Mentre alcuni hanno criticato il film, altri hanno cantato le sue lodi. Attrice Ashley Nicole Black ha scritto, “Quando ho visto In Alture a Broadway, ha ridefinito per me ciò che il teatro poteva fare. Sembrava che tutti nel teatro fossero sulla stessa pagina, tutti parte dello spettacolo, come se fosse una scatola nera o qualcosa del genere. Mi chiedevo se potessero portare quella sensazione in un cinema. Loro fecero.”

“Ho appena visto #InTheHeightsMovie. Questo è un GRANDE film che parla per tutti noi. Così orgoglioso!!!” Jorge Ramos condivisa, con il regista Carly Usdin aggiungendo, “nelle altezze è stato il film perfetto per la mia prima volta in un cinema in 16 mesi, mi ha fatto ricordare cosa c’è di così magico nel film in primo luogo.”



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *