L’indagine sulla micidiale ultramaratona cinese porta ad arresti e suicidi | Cina Notizie


Gli investigatori affermano che la tragedia è stata un incidente di sicurezza pubblica causato da condizioni meteorologiche estreme e da un’organizzazione non professionale.

La Cina ha punito almeno 27 funzionari governativi ritenuti responsabili delle morti nell’ultramaratona del mese scorso, ha detto venerdì il People’s Daily, gestito dallo stato, mentre il governo ha confermato la morte per suicidio di un alto funzionario della contea.

Ventuno persone sono morte di ipotermia quando il clima estremamente freddo è sceso improvvisamente durante una maratona di 100 km (62 miglia) organizzata dal governo il 22 maggio nell’aspra provincia nord-occidentale del Gansu.

È stata una delle tragedie sportive più mortali della storia recente.

Secondo quanto riferito dal governo provinciale del Gansu, almeno cinque funzionari della provincia sono stati arrestati.

Anche il capo della contea di Jingtai, dove si è svolta la gara, è stato licenziato dal suo incarico, secondo quanto riportato dal People’s Daily, citando una notizia informativa degli investigatori.

Tra gli altri organizzatori chiamati a rispondere c’erano il sindaco e il capo del Partito Comunista della città di Baiyin, a cui appartiene la giurisdizione di Jingtai.

Le punizioni imposte ai funzionari includevano importanti valutazioni di demerito e avvertimenti disciplinari.

Anche Li Zuobi, il capo del partito della contea di Jingtai, è caduto dal suo condominio il 9 giugno ed è morto, secondo i media statali, aggiungendo che la polizia ha escluso l’omicidio mentre la morte di Li era ancora oggetto di indagine.

I funzionari erano stati inizialmente a denti stretti sulla morte di Li, portando a speculazioni che fosse collegata alle indagini sulla razza mortale.

Gli investigatori hanno affermato che la tragedia dell’ultramaratona è stata un incidente di sicurezza pubblica causato da condizioni meteorologiche estreme tra cui forti venti, forti piogge e temperature in picchiata, nonché un’organizzazione e un funzionamento non professionali.

L’amministrazione sportiva cinese ha dichiarato la scorsa settimana che stava sospendendo tutti gli eventi sportivi ad alto rischio che mancano di un organo di vigilanza, regole stabilite e standard di sicurezza chiari.

Le attività sospese includono gli sport di montagna e sui sentieri nel deserto, il volo con la tuta alare e la corsa su lunghe distanze.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.