iOS 15 ti offre strumenti migliori per combattere la manichetta antincendio delle notifiche, con un trucco

L’anteprima di iOS 15 di Apple all’inizio di questa settimana ci ha dato un’occhiata a un’importante nuova funzionalità in arrivo nelle notifiche del tuo iPhone: aiuto. Alcuni nuovi strumenti possono fungere da salvagente per quelli di noi fino ai nostri occhi in un mare di notifiche ogni giorno, regolando quali app e persone possono infastidirci e quando. Ma il rovescio della medaglia, gli sviluppatori di app ottengono anche alcuni strumenti aggiuntivi per attirare la tua attenzione e potrebbero benissimo iniziare a inviarti anche Di più notifiche, anche se in modo meno dirompente.

Innanzitutto, la buona notizia: le nuove funzionalità di notifica in iOS 15 sembrano davvero buone e utili. C’è una nuova funzionalità chiamata Focus che ti consente di scegliere da quali persone e app desideri visualizzare le notifiche in un determinato momento. È come la modalità Non disturbare, ma con molta più personalizzazione rispetto alla semplice disattivazione di ogni possibile interruzione. Puoi impostare modalità per lavoro, sonno, tempo personale e altri scenari come gli allenamenti.

Le persone che ti inviano messaggi in app di terze parti possono essere associate al loro profilo nell’elenco dei contatti.
Immagine: mela

Quando imposti una nuova modalità Focus, Siri può scansionare i messaggi e le chiamate in uscita e suggerire automaticamente di consentire le notifiche dalle persone con cui parli di più. Anche qui c’è un bel trucco: le comunicazioni delle persone che approvi possono provenire da altre app, come Facebook Messenger, non solo da iMessage o dai messaggi. Quando ricevi quel messaggio di Facebook Messenger in iOS 15, potresti vedere le richieste per associare quella persona in quell’app con una persona corrispondente anche nel tuo elenco di contatti. Dopo averlo fatto, le comunicazioni di quella persona in un’app di terze parti potranno interrompere la tua modalità Focus, a condizione che tu l’abbia approvato.

Avrai anche la possibilità di impostare una sorta di messaggio di assenza quando utilizzi una modalità Focus che farà sapere agli altri che sei temporaneamente non disponibile quando ti inviano un iMessage. Quando il tuo amico non ti risponde per ore, non dovrà indovinare se lo odi o se sei solo molto impegnato con il lavoro, e questo è un bene per tutti. iOS 15 aggiunge anche i riepiloghi delle notifiche, che raggruppano le notifiche con priorità inferiore in riassunti che riceverai in determinate ore del giorno.

Riepiloghi di notifica.
Immagine: mela

Tutto questo ti dà un maggiore controllo sulle interruzioni, il che è fantastico! Ma che dire degli sviluppatori di app che vogliono che tu ~interagisca~ con la loro piattaforma? Hanno anche nuove opzioni. Ora possono utilizzare uno dei quattro tipi di interruzione delle notifiche, due dei quali sono nuovi in ​​iOS 15. Le prime sono le interruzioni passive, un nuovo tipo di notifica meno invadente disponibile per gli sviluppatori che non riattiva lo schermo o fa vibrare il telefono — vanno direttamente al tuo centro notifiche. Le versioni precedenti di iOS consentivano all’utente di designare le notifiche da determinate app da consegnare silenziosamente, ma questo nuovo framework consente allo sviluppatore di app di scegliere di consegnarle in questo modo.

Le notifiche classificate come “passive” vengono visualizzate nel tuo centro notifiche in silenzio, senza ronzare il telefono o violare una modalità Focus.
Immagine: mela

Questi sono i tipi di notifiche che probabilmente finiranno nei riepiloghi se hai abilitato quella funzione. Non vengono visualizzati solo in ordine cronologico nel sommario riassuntivo: l’apprendimento automatico aiuta a ordinarli in base alla priorità. Probabilmente includeranno anche immagini e altri elementi visivi, dal momento che Apple incoraggia gli sviluppatori a includere i media come parte della notifica per aumentare le sue possibilità di apparire in cima all’elenco di riepilogo. E poiché il rischio di infastidirti è inferiore, gli sviluppatori hanno qualche incentivo a inviare notifiche più frequenti e più coinvolgenti. Saranno meno dirompenti, ma questi sono i tipi di notifiche che probabilmente vedremo di più in iOS 15.

L’altro nuovo tipo di interruzione è “time sensitive”, che è una specie di Notification Plus. Si comporta come una notifica standard, illuminando lo schermo e riproducendo un suono o una vibrazione, ma con un’importante differenza: è consentito sfondare le impostazioni della modalità di messa a fuoco e avvisarti anche se non provengono da un’app “approvata”. L’opzione per vedere le notifiche sensibili al tempo può essere attivata e disattivata dall’utente, quindi se davvero non vuoi vederle, non è necessario. In teoria, però, dovrebbero essere per eventi davvero urgenti, come un pacco in consegna o la compagnia della tua carta di credito che si assicura che sei stato tu ad acquistare due biglietti di andata e ritorno per Maui.

In teoria. Apple consente agli sviluppatori di decidere quali notifiche meritano una designazione sensibile al tempo, quindi è più o meno sul sistema d’onore. La società li esorta a mantenere la fiducia e tenere presente che gli utenti possono disattivare le notifiche per la loro app se ritengono di essere disturbati inutilmente. E per non dimenticare, Apple stessa ha piegato le regole prima su ciò che è considerato troppo invadente per una notifica. Gli sviluppatori potrebbero finire per abusare delle notifiche sensibili al tempo? È possibile, ma probabilmente non guadagneranno molto dal farlo, dal momento che gli utenti possono disattivarli e potrebbero decidere di silenziare completamente l’app.

Ci sono alcune altre cose che vale la pena notare sulle notifiche in iOS 15:

  • Con dispositivi audio compatibili come AirPods, Siri sarà in grado di leggere qualsiasi notifica in arrivo. In precedenza, questa funzione era limitata a cose come i messaggi in arrivo. Per impostazione predefinita, Siri leggerà il contenuto dei messaggi e le notifiche sensibili al tempo.
  • Le notifiche con un tipo di interruzione “critica” rimangono sostanzialmente invariate: sono cose come Amber Alerts, che ignorano le impostazioni della suoneria per riprodurre un suono e attirare la tua attenzione. Gli sviluppatori di app hanno ancora bisogno di un’autorizzazione speciale per queste notifiche, quindi non dovremmo iniziare a vederne di più improvvisamente in iOS 15.
  • Le notifiche avranno un aspetto leggermente diverso, con icone delle app più grandi e immagini dei contatti incluse nei messaggi. Anche le azioni che puoi eseguire su una notifica (mi piace a un’immagine, ecc.) riceveranno icone grafiche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *