Come coming out sta aiutando Brooke Eden a cambiare la musica country?


E! News: Prima di entrare nella musica, mi chiedo se non ti dispiacerebbe aprire un po’ il tuo viaggio fino a questo punto. Sono curioso di sapere cosa significhi essere sulla strada dell’accettazione di te stesso, come facciamo tutti noi nella comunità LGBTQ, mentre inizi una carriera nella musica. Puoi dirmi un po’ com’era quella strada per arrivare qui?

Brooke Eden: Beh, la prima volta che sono andato in tour radiofonico, circa cinque anni fa, ho incontrato Hilary, il mio amore, la prima settimana. Quindi la primissima settimana in cui ho iniziato questo percorso di carriera in cui ho lavorato per tutta la mia vita è stata proprio l’ora esatta in cui ho incontrato Hillary. Quindi la prima volta che sono andato in giro e ho fatto un tour radiofonico e ho fatto interviste, è stato semplicemente terribile. È stato così difficile perché, sai, ero scoraggiato dal parlare della nostra relazione e praticamente sono una persona del tutto o niente. Sono un libro aperto o sono un robot, e non ho nessuna via di mezzo. Quindi ero un robot in questo tour. Ho dovuto guardare i miei pronomi tutto il tempo. Ed era solo un modo davvero difficile di vivere.

Dopo circa due anni e mezzo dall’inizio di quel ciclo musicale, ho iniziato a sentirmi davvero molto male e quasi svenire sul palco. Fondamentalmente, il mio corpo si stava chiudendo su di me a causa delle pressioni esterne nella mia vita. Stava solo attraversando il mio corpo. E quando un dottore ti dice: “Ehi, devi uscire dalla strada in modo da poter guarire il tuo corpo, altrimenti hai un’alta possibilità di non farcela per il prossimo anno”, c’è un campanello d’allarme piuttosto grande. La tua salute mentale è la tua salute e il fatto di non essere fedele a me stesso stava avendo effetti non solo sulla mia salute mentale ed emotiva, ma anche sulla mia salute fisica.

Sapevo che se avessi mai voluto far uscire di nuovo la musica, avrei dovuto farlo essendo completamente me stesso ed essere completamente autentico. Quindi sono uscito completamente dalla strada e ho iniziato a scrivere la musica che volevo scrivere. La mia etichetta discografica è stata acquistata dalla BMG, e la BMG è solo questa fantastica etichetta discografica che è così inclusiva e parla tanto di amore e accettazione.

Mi hanno davvero incoraggiato ad essere me stesso, ed essere me stesso come artista e come essere umano. E questo mi ha davvero permesso di scrivere questa musica e anche, sai, di intraprendere questo viaggio completo di amore e accettazione di me stesso. Sapevo solo che questa volta, quando stavo pubblicando questa musica, sapevo che era tempo di essere me stesso e anche di avere un po’ di visibilità in questo genere che è stato così poco rappresentato per la comunità LGBTQ+.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *