Per quattro squadre chiave, la bassa stagione inizia presto


Stein: Questo fan dei Pacers ha risposto con sgomento alle notizie durante il fine settimana, incluso uno da me, secondo cui l’Indiana aveva interesse per Stotts dopo essere stato estromesso dai Portland Trail Blazers, ma prima che l’Indiana avesse effettivamente un’apertura. Anch’io ho completamente lo sgomento. A volte può essere un campionato freddo e freddo, e questa è sicuramente una di quelle volte.

Bjorkgren è in un limbo da quando i rapporti di attrito nella sua prima stagione come allenatore dei Pacers sono emersi all’inizio di maggio. Era difficile immaginare come Bjorkgren, in quanto allenatore alle prime armi, la cui esperienza di allenatore più importante è arrivata in G League, potesse sopravvivere a una discussione così aperta sul tumulto dietro le quinte.

Kevin Pritchard, presidente delle operazioni di basket dell’Indiana, ha solo aggiunto all’incertezza in una conferenza stampa virtuale il 24 maggio quando ha detto che “non si stava impegnando in alcun modo” per riportare Bjorkgren per l’anno 2. L’ipotesi di lavoro nei circoli della lega da quella dichiarazione era che i Pacers stavano cercando di determinare attraverso i canali secondari se avevano una possibilità di assumere un allenatore provato, come Stotts, prima di determinare il destino di Bjorkgren.

I Pacers chiaramente non vogliono lasciare andare Bjorkgren e poi colpire i bersagli migliori, il che non farebbe che aumentare il loro dramma mentre Nate McMillan, bruscamente spodestato dall’Indiana dopo la scorsa stagione, vede gli Atlanta Hawks inaspettatamente in competizione per un posto nella Eastern Finali di conferenza. Non è inconcepibile che Bjorkgren possa finire per restare, magari con uno staff rimescolato, ma le ottiche sono innegabilmente sconvenienti.

D: Saluti a tutta l’intellighenzia NBA che ci ha ingannato nel pensare che Nets-Bucks sarebbe stata una serie. — @yagofidani da Twitter

Stein: Contami tra i colpevoli. Pensavo che Milwaukee avesse fatto un significativo passo avanti spazzando Miami nel Round 1. Pensavo che i Bucks, con l’aggiunta di Jrue Holiday e PJ Tucker, fossero adatti a proteggere i Nets come chiunque altro. Certamente ho pensato che perdere James Harden per un infortunio al tendine del ginocchio nel minuto di apertura di gara 1 avrebbe ferito i Nets più di quanto non abbia fatto.

È troppo presto per cancellare i Bucks mentre la serie si sposta a Milwaukee per la gara 3 di giovedì, ma la prospettiva che i Nets perdano quattro delle cinque partite – a chiunque – è difficile da immaginare quando stanno muovendo la palla nel modo in cui sono. Idem quando Blake Griffin sembra rinato come giocatore di ruolo e difensore, e quando gli sconosciuti Bruce Brown e Mike James sono stati così solidi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *