La Siria afferma che gli attacchi aerei israeliani hanno preso di mira Damasco | Notizie dal Medio Oriente


L’agenzia di stampa statale riporta “esplosioni a Damacus”; monitor di guerra dice che almeno otto combattenti filo-governativi uccisi.

Gli attacchi aerei israeliani hanno colpito la Siria centrale nella tarda serata di martedì, con l’agenzia di stampa statale SANA che ha riportato “esplosioni a Damasco” prima di aggiungere che le sue difese aeree erano state attivate contro “l’aggressione israeliana”.

Aerei israeliani sono arrivati ​​dallo spazio aereo libanese, ha aggiunto l’agenzia di stampa. Non ha menzionato alcuna notizia di vittime o danni, ma l’Osservatorio siriano per i diritti umani (SOHR) ha riferito all’agenzia di stampa AFP che almeno otto combattenti filo-governativi sono stati uccisi negli attacchi che hanno avuto luogo nella tarda serata di martedì.

“Almeno cinque soldati dell’esercito e tre combattenti alleati sono stati uccisi”, ha detto il capo del SOHR Rami Abdul Rahman prima di aggiungere che molti sono rimasti feriti.

Il monitor di guerra con sede in Gran Bretagna ha affermato che gli attacchi hanno preso di mira le posizioni dell’aviazione vicino al villaggio di Khirbet al-Tin alla periferia di Homs, nonché un deposito di armi appartenente al movimento libanese Hezbollah.

L’esercito israeliano, che raramente riconosce attacchi individuali alla Siria, ha rifiutato di commentare “i rapporti dei media stranieri”.

Da quando è scoppiata una guerra in Siria nel 2011, Israele ha effettuato centinaia di attacchi aerei sul territorio siriano, prendendo di mira posizioni governative, forze alleate sostenute dall’Iran e combattenti del movimento Hezbollah libanese.

La guerra decennale ha lasciato almeno 500.000 persone morte e milioni di sfollati.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *