Gerrit Cole inciampa nella risposta sul medico da baseball


Gli è stato chiesto direttamente martedì se avesse usato Spider Tack – una pasta appiccicosa che può aumentare notevolmente lo spin sui lanci – mentre sul monticello, Gerrit Cole degli Yankees ha balbettato una risposta citando l’oscura tradizione dei lanciatori che infrangono le regole per ottenere un vantaggio .

“Non so come rispondere, ad essere onesti”, ha detto Cole durante una conferenza Zoom con i giornalisti, dopo aver cercato una risposta per circa 15 secondi. “Voglio dire, ci sono usanze e pratiche che sono state tramandate dai giocatori più anziani ai giocatori più giovani dall’ultima generazione di giocatori a questa generazione di giocatori. Penso che ci siano alcune cose che sono certamente fuori dai limiti in questo senso, e sono rimasto abbastanza fermo in questo, in termini di comunicazione tra i nostri colleghi e quant’altro”.

Ha aggiunto: “Questo è importante per molte persone che amano il gioco, inclusi i giocatori, inclusi i fan, comprese le squadre. Se MLB vuole legiferare su altre cose, questa è una conversazione che possiamo avere, perché alla fine dovremmo andare tutti nella stessa direzione su questo.

La Major League Baseball ha cercato disperatamente di frenare l’aumento degli strikeout che ha superato questo sport negli ultimi anni. Ultimamente la lega si è concentrata sulle sostanze estranee che i lanciatori applicano di nascosto alla palla, una pratica che è diventata sempre più comune – ed efficace – con una tecnologia che tiene traccia con precisione di quanto girano i loro lanci.

Spider Tack è commercializzato per uomini forti competitivi per migliorare la loro presa mentre trasportano pietre Atlas, e gli studi hanno dimostrato che è molto più utile nell’aumentare le velocità di rotazione rispetto ai metodi tradizionali come la crema solare mescolata con la colofonia. Tutto ciò è vietato ai lanciatori. Ma per anni, la pratica è stata così diffusa e accettata che la maggior parte dei team l’ha ampiamente ignorata.

La questione, tuttavia, è diventata un argomento di spicco durante le riunioni dei proprietari la scorsa settimana e la MLB sta pianificando di formalizzare i protocolli di applicazione e le strutture sanzionatorie nei prossimi giorni. Agli arbitri verrà probabilmente chiesto di controllare i guanti, i berretti e le uniformi dei lanciatori per verificare la presenza di sostanze estranee.

I lanciatori potrebbero già aver prestato attenzione agli avvertimenti e il terza base dei Minnesota Twins Josh Donaldson ha scelto Cole in un’intervista del fine settimana con The Athletic. Nell’ultima partenza di Cole, la sua velocità di rotazione è diminuita di 125 giri al minuto sulla sua palla veloce a quattro cuciture e anche sui suoi lanci fuori velocità.

“È una coincidenza che i numeri di spin rate di Gerrit Cole siano diminuiti dopo che quattro minor leaguer sono stati sospesi per 10 partite?” ha detto Donaldson. “È possibile? Non lo so. Può essere. Allo stesso tempo, con questa situazione, hanno lasciato che i ragazzi lo facessero”.

Cole ha respinto i commenti di Donaldson come “frutti a portata di mano”, ma ha affermato di avere diritto alla sua opinione. Cole, membro del consiglio direttivo del sindacato dei giocatori, ha affermato di sostenere un dialogo aperto sulla questione con gli altri giocatori.

La velocità di rotazione della palla veloce a quattro cuciture di Cole era di 2.164 giri al minuto nel 2017, la sua ultima stagione con i Pittsburgh Pirates. È salito a 2.379 giri al minuto nel 2018, la sua prima delle due stagioni con gli Houston Astros, ed è stato di circa 2.500 dal 2019.

Per quanto riguarda il calo della sua velocità di rotazione giovedì scorso, quando ha concesso cinque valide e cinque punti in cinque inning, con sette strikeout, in una sconfitta contro Tampa Bay, Cole ha detto che i suoi meccanici erano fuori uso, il che ha influito sul suo rilascio sulla palla.

“Lo attribuisco solo al fatto di non essere bravo o acuto come volevo essere”, ha detto. “E ‘così semplice.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *