Apple Music lancia lo streaming senza perdite e le tracce audio spaziali di Atmos

Apple Music ha attivato le funzionalità di streaming e audio spaziale di qualità senza perdita annunciate in precedenza. A partire da ora, se hai installato gli ultimi aggiornamenti per iOS, iPadOS e macOS, sarai in grado di riprodurre in streaming tracce selezionate sia con audio standard lossless/di qualità CD che lossless ad alta risoluzione (se disponi di un DAC esterno per l’ultimo).

Apple ha affermato che entrambe le funzionalità sarebbero arrivate “oggi” durante il keynote del WWDC, ma ci sono volute molte ore dopo la conclusione dell’evento prima che i clienti iniziassero a vederle apparire nell’app. Potresti ancora non farlo se l’implementazione non ti ha ancora raggiunto.

Tieni presente che i file audio senza perdita di dati occupano molto più spazio di archiviazione quando vengono scaricati e bruciano anche più dati durante lo streaming. Puoi approfondisci tutti i dettagli tecnici e le FAQ qui. Lo streaming AAC standard rimane l’impostazione predefinita a meno che non passi la tua preferenza a lossless nella sezione dell’app Musica delle impostazioni iOS.

Apple ha affermato che oltre 20 milioni di brani saranno disponibili in qualità lossless al momento del lancio, con l’intero catalogo Apple Music di oltre 75 milioni di brani che non saranno disponibili entro la fine del 2021. L’audio lossless è esclusivo di Apple Music e richiede un abbonamento; non è disponibile per l’acquisto, né puoi aggiornare la musica acquistata o ottenerla tramite iTunes Match.

L’audio senza perdita di dati è disponibile su iPhone, iPad, Mac e Apple TV 4K. Il supporto per HomePod e HomePod Mini verrà aggiunto dopo un futuro aggiornamento del software.

Oggi è la prima volta che puoi anche provare l’audio spaziale su Apple Music. Milioni di tracce ora offrono mix immersivi basati su Dolby Atmos che secondo Apple offrono “un vero suono e chiarezza multidimensionali”. Ci sarà una selezione molto più piccola di tracce audio spaziali rispetto a quelle senza perdita di dati, tuttavia, con Apple che promette “migliaia” di tracce audio spaziali il primo giorno con altre a seguire. L’azienda ha messo insieme diverse playlist per mostrare l’esperienza audio spaziale di Atmos in diversi generi musicali. Anche altre società come Tidal e Amazon offrono questi formati audio “surround sound”.

Entrambe le funzionalità ora sono incluse nell’abbonamento standard di Apple Music. Sempre più servizi musicali offrono audio senza perdita di dati e quelli che già lo erano, come Amazon Music HD, stanno abbassando i costi aggiuntivi che avevano precedentemente addebitato per goderselo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *