Secondo quanto riferito, l’India avverte Twitter di “conseguenze indesiderate” se non segue le nuove regole

Il governo indiano ha detto a Twitter che potrebbe affrontare “conseguenze indesiderate” se non rispetta le nuove regole sui social media del paese, Reuters segnalato. Il ministro della tecnologia indiano ha scritto in una lettera a Twitter del 5 giugno che le risposte della società alle precedenti lettere del governo sulle nuove regole non hanno confermato se Twitter fosse pienamente conforme, secondo Reuters.

Secondo le linee guida per gli intermediari e il codice etico dei media digitali dell’India, che è entrato in vigore a maggio, le società di social media potrebbero essere oggetto di azioni legali se non rispettano le disposizioni del codice, che mirano a regolamentare i contenuti delle piattaforme. Le nuove regole richiedono a piattaforme come Twitter, Facebook e WhatsApp di rimuovere i contenuti entro 36 ore dalla ricezione di un ordine legale.

Le regole richiedono inoltre che le aziende dispongano di un addetto ai reclami che riconosca i reclami degli utenti entro 24 ore, un responsabile della conformità e una persona di contatto che sarebbe disponibile per le forze dell’ordine 24 ore al giorno.

La lettera del 5 giugno a Twitter affermava che la società non aveva ancora soddisfatto i requisiti per i nuovi ruoli, Reuters segnalato e potrebbe portare l’India a ritenere Twitter legalmente responsabile per i contenuti sulla sua piattaforma. Ma la lettera affermava che “come gesto di buona volontà, Twitter Inc ha ricevuto un ultimo avviso per conformarsi immediatamente alle Regole”.

Twitter si è scontrato con il governo indiano su diversi fronti negli ultimi mesi. Ad aprile, la piattaforma social ha rimosso i tweet critici nei confronti della gestione della pandemia di coronavirus da parte del governo indiano, e lo ha fatto su richiesta del governo. E alla fine del mese scorso, la polizia nelle città indiane di Delhi e Guragon ha fatto irruzione negli uffici di Twitter come parte di un’indagine sul motivo per cui alcuni tweet di funzionari governativi sono stati etichettati come “media manipolati” secondo la politica di Twitter. All’epoca non c’erano dipendenti negli uffici, poiché i dipendenti di Twitter in India lavoravano da remoto.

Twitter ha rifiutato di commentare sabato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *