La Turchia ha scoperto più gas naturale nel Mar Nero, dice Erdogan | Notizie su petrolio e gas


Si prevede che le scoperte di gas naturale consentiranno alla Turchia di importare gas più economico e ridurre la bolletta energetica annuale media, che è di circa 44 miliardi di dollari.

Il presidente Recep Tayyip Erdogan ha annunciato la scoperta di nuovi giacimenti di gas naturale nel Mar Nero, dove la Turchia prevede di avviare la produzione nel 2023.

La compagnia energetica statale Tpao ha trovato 135 miliardi di metri cubi di gas nel pozzo offshore di Amasra-1, portando la quantità totale di giacimenti scoperti nell’ultimo anno a 540 miliardi di metri cubi, ha detto Erdogan in un commento televisivo dalla città costiera di Zonguldak, sul Mar Nero.

Nessuna verifica indipendente del gas totale e recuperabile in nessuno dei ritrovamenti nel cosiddetto giacimento di Sakarya è stata resa disponibile dalle autorità. I funzionari hanno affermato che Tpao sta pianificando di sviluppare i depositi da solo e non avrà bisogno di finanziamenti esteri.

Negli ultimi anni la Turchia ha intensificato l’esplorazione di petrolio e gas al largo delle sue coste. Erdogan ha presentato le recenti scoperte sull’energia come una soluzione ad alcune delle vulnerabilità economiche a lungo termine della Turchia, inclusa la bolletta sulle importazioni di energia che deve essere pagata in valuta estera.

L’anno scorso gli esploratori turchi hanno trovato 405 miliardi di metri cubi di gas nel vicino pozzo Tuna-1 nel giacimento di Sakarya, la più grande scoperta mai effettuata nel Mar Nero.

La Turchia attualmente importa quasi tutti i 50 miliardi di metri cubi di gas che consuma ogni anno. I funzionari prevedono che la produzione nazionale aumenterà la domanda di gas della nazione del 60%, fino a 80 miliardi di metri cubi all’anno entro il 2030.

Si prevede inoltre che le scoperte consentiranno alla Turchia di importare gas più economico e ridurre la bolletta energetica media annua di circa 44 miliardi di dollari.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *