Apple sta aggiornando gli AirTag per renderli meno inquietanti

Apple sta distribuendo un aggiornamento del software AirTags che rende più difficile per le persone utilizzarli per il monitoraggio surrettizio, CNET rapporti. Secondo una dichiarazione inviata a Il Verge, Apple sta anche lavorando a un’app per gli utenti Android che consentirà loro di rilevare tracker potenzialmente indesiderati.

Gli AirTag sono stati rilasciati all’inizio di quest’anno come soluzione Apple per aiutare le persone a tenere traccia degli oggetti di uso quotidiano. Nel suo marketing, Apple mostra alle persone che trovano le chiavi o le borse smarrite a cui sono collegati i tracker. Tuttavia, ci sono state preoccupazioni sui minuscoli dispositivi utilizzati per tracciare segretamente le persone a loro insaputa, e abbiamo visto numerose segnalazioni dal rilascio degli AirTag indicando che erano necessarie alcune modifiche per rendere i dispositivi più attenti alla privacy per tutti.

Prima dell’aggiornamento, se gli AirTag fossero lontani dal loro proprietario, suonerebbero dopo tre giorni se hanno rilevato che si stavano muovendo. Se avessi un iPhone completamente aggiornato, potresti ricevere un “AirTag trovato in movimento con te“notifica” prima di allora – ma gli utenti iPhone non aggiornati e gli utenti Android sono stati sfortunati fino a quel suono. Apple sta ora aggiornando gli AirTag per suonare ad un certo punto tra le otto e le 24 ore di separazione, riducendo significativamente il tempo che un AirTag può viaggiare prima di raccontare se stesso. (Apple non ha risposto alla richiesta di commento sull’intervallo di volte fornito.)

Apple afferma che l’app per Android arriverà “più tardi quest’anno” e sarà in grado di rilevare sia gli AirTag che altri accessori di rete Trova il mio, come il tracker Chipolo.

Da otto a 24 ore è ancora molto tempo da monitorare senza saperlo, ma è bello vedere che Apple sta almeno iniziando ad affrontare alcune delle preoccupazioni delle persone. L’aggiornamento è uscito oggi e dovrebbe avvenire automaticamente quando un AirTag entra in prossimità di un iPhone in modo simile a come gli AirPods ricevono silenziosamente gli aggiornamenti, secondo CNET.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *