Ring richiederà che le richieste video siano pubbliche nell’app Neighbours a partire dalla prossima settimana

Ring sta modificando il modo in cui le agenzie pubbliche come la polizia e i vigili del fuoco possono richiedere video clip dai proprietari di fotocamere Ring nella sua app Neighbours. A partire dalla prossima settimana, le agenzie potranno richiedere l’invio di clip solo tramite post pubblici visualizzabili nel feed principale dell’app; non saranno più in grado di inviare richieste specifiche di clip alle persone.

Ring afferma che questo nuovo metodo offre una maggiore trasparenza su ciò che le agenzie pubbliche richiedono, poiché tutte le richieste verranno ora registrate sul profilo dell’agenzia e revisionabili da chiunque utilizzi l’app. Le agenzie non saranno in grado di rimuovere o eliminare i post, secondo Ring, sebbene possano essere contrassegnati come “risolti”. Ring afferma di limitare le richieste di videoclip alle “agenzie di pubblica sicurezza verificate” e ha un serie di linee guida che le agenzie devono rispettare per poter richiedere filmati.

Prima di questo cambiamento, le forze dell’ordine erano in grado di inviare e-mail private tramite Ring ai proprietari che vivevano in un’area di indagine attiva al fine di richiedere filmati, che i proprietari potevano quindi approvare o negare. Sebbene l’app consentisse ai proprietari di Ring di negare tutte le richieste di filmati, queste e-mail non erano disponibili pubblicamente per la revisione.

Le richieste di filmati da parte di agenzie pubbliche ora verranno visualizzate nel feed principale dei vicini.
Immagine: anello

Ogni agenzia avrà una pagina di profilo pubblico con la propria cronologia delle richieste video visibile da tutti nell’app.
Immagine: anello

Una volta che la modifica è stata pubblicata nell’app, i proprietari di Ring vedranno i post delle loro autorità locali nel feed principale dell’app. Possono quindi fare clic su quei post per condividere in modo sicuro i filmati dalle loro telecamere. Ring afferma che se in precedenza hai scelto di non ricevere richieste di video clip, non riceverai notifiche quando le agenzie pubblicano nel feed. Sarà inoltre possibile nascondere del tutto le richieste dal feed. In generale, la modifica rende l’intero processo più opt-in che opt-out, come era prima.

L’app Neighbours è stata uno degli aspetti più controversi della linea di prodotti di Ring, poiché ha affrontato a lungo critiche per aver amplificato problemi banali e fornito un modo per molestare le minoranze. È un’app separata dall’app principale di Ring, utilizzata per l’impostazione e il controllo delle videocamere Ring ed è simile ai social network iperlocali come Nextdoor.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *