Il Chelsea ha battuto il Manchester City e ha vinto la Champions League | Notizie sul calcio


Il gol di Havertz nel primo tempo ha deciso la finale a Porto, aiutando il Chelsea a suggellare il secondo trionfo in Champions League.

Kai Havertz del Chelsea ha ripagato parte della sua enorme quota di trasferimento mentre il suo gol nel primo tempo ha sigillato la vittoria per 1-0 per la sua squadra sul Manchester City nella finale di Champions League di sabato.

Il giovane tedesco, primato della firma del Chelsea, si è agganciato al passaggio di Mason Mount e ha eluso il portiere del City Ederson prima di lanciare la palla a porta vuota al 42′.

Il City, campione della Premier League, era favorito in vista della finale, ma ha vissuto una notte disperatamente deludente a Porto in quella che è stata la sua prima finale di Champions League.

Sergio Aguero del Manchester City sembra abbattuto dopo la partita che è stata la sua ultima per il club di Manchester [Carl Recine/Reuters]

La squadra di Pep Guardiola non è mai stata autorizzata a giocare il suo normale gioco fluente e non ha potuto rispondere mentre un Chelsea disciplinato ha sigillato un secondo trionfo in Champions League.

Il boss del Chelsea Thomas Tuchel ha vinto la battaglia tattica contro il suo omologo del City Guardiola e la sua squadra avrebbe potuto vincere di più se Timo Werner avesse convertito due occasioni d’oro.

Il City ha faticato dopo l’intervallo alla ricerca di aperture e la loro causa non è stata aiutata quando il regista Kevin de Bruyne è uscito infortunato dopo uno scontro di teste.

Il Chelsea è sopravvissuto a sette minuti di recupero con Riyad Mahrez che è andato agonizzante vicino per il City prima che potessero iniziare le celebrazioni dei tifosi in viaggio del Chelsea.

Il club londinese potrebbe essere arrivato quarto in Premier League, ben 19 punti dietro al City campione, ma questa, straordinariamente, è stata la terza vittoria contro la squadra di Guardiola in sei settimane.

Hanno infranto le speranze del City di una tripletta nazionale quando hanno trionfato nelle semifinali di FA Cup ad aprile e poi hanno ritardato i festeggiamenti per il titolo con la vittoria a Manchester.

Ora, in una finale guardata da una folla ristretta di poco più di 14.000 tifosi che ha creato un’atmosfera rauca, hanno negato al City la prima corona di Champions League che loro e Guardiola tanto bramano.

I giocatori e lo staff del Chelsea festeggiano dopo aver vinto la Champions League [Carl Recine/Reuters]



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *