Biden denuncia la proposta del Texas di frenare il voto come “assalto alla democrazia” | Notizie da Stati Uniti e Canada


I legislatori del Texas dovrebbero votare sul disegno di legge che limita l’accesso al voto, l’ultima di numerose misure simili negli Stati Uniti.

Il presidente degli Stati Uniti Joe Biden ha denunciato una proposta di legge nello stato del Texas che limiterebbe i diritti di voto, affermando che la misura “fa parte di un assalto alla democrazia” e danneggerebbe in modo sproporzionato le persone di colore.

In un dichiarazione Sabato pomeriggio, Biden ha affermato che i legislatori del Texas hanno presentato un disegno di legge “che unisce Georgia e Florida nel promuovere una legge statale che attacca il sacro diritto di voto”.

“Fa parte di un assalto alla democrazia a cui abbiamo assistito fin troppo spesso quest’anno e che spesso ha preso di mira in modo sproporzionato gli americani neri e marroni. È sbagliato e non americano. Nel 21° secolo, dovremmo rendere più facile, non più difficile, votare per ogni elettore idoneo”, ha affermato.

L’ampio disegno di legge del Texas – noto come Senate Bill 7 – eliminerebbe il voto drive-through, autorizzerebbe gli osservatori dei sondaggi partigiani e limiterebbe il voto la domenica, quando molti fedeli neri si recano alle urne, tra le altre restrizioni.

Le modifiche dovrebbero essere approvate prima della mezzanotte di domenica, quando la legislatura statale controllata dai repubblicani concluderà la sua sessione.

Il governatore repubblicano Greg Abbott ha detto che firmerà la misura, che i democratici hanno dichiarato di voler impugnare in tribunale.

La proposta è uno dei numerosi atti legislativi presentati dai repubblicani negli Stati Uniti all’indomani delle elezioni presidenziali del 2020 che limiterebbero l’accesso al voto e che secondo i critici mirano a rendere più difficile per i neri e le altre persone di colore esprimere il proprio voti.

Anche Florida, Georgia e Arizona hanno approvato nuove restrizioni al voto negli ultimi mesi.

La legge della Georgia, approvata a marzo, impone requisiti di identificazione più rigorosi, limita i drop box, dà ai legislatori il potere di subentrare alle elezioni locali e abbrevia il periodo di voto anticipato per tutti i ballottaggi. Inoltre, è un reato per le persone offrire cibo e acqua agli elettori in fila.

Quella misura ha suscitato un rapido rimprovero da parte dei sostenitori dei diritti civili e dei leader aziendali, nonché da Biden, che l’ha descritta come “Jim Crow del 21° secolo” – riferendosi alle leggi sulla segregazione una volta utilizzate per sopprimere il voto degli afroamericani.

Il Brennan Center for Justice della New York University, che tiene traccia della legislazione sul voto in tutto il paese, ha affermato che almeno 14 stati in tutto il paese hanno emanato 22 leggi che limitano l’accesso al voto tra il 1 gennaio e il 14 maggio di quest’anno, mentre altre dozzine stavano lavorando. attraverso le legislazioni statali.

L’aumento dei tentativi di limitare l’accesso al voto è legato alle ripetute false affermazioni dell’ex presidente Donald Trump secondo cui le elezioni di novembre gli sono state rubate e ai tentativi di impedire che la storica affluenza alle urne vista nel 2020 si ripeta, il Brennan Center disse sul suo sito web.

“L’accesso degli americani al voto è in pericolo senza precedenti”, ha affermato.

In Texas, le principali società, tra cui American Airlines e Dell, hanno avvertito che il disegno di legge proposto potrebbe danneggiare la democrazia e il clima economico.

Ma i repubblicani si sono scrollati di dosso le loro obiezioni e, in alcuni casi, hanno criticato i leader aziendali per aver parlato.

I massimi negoziatori repubblicani, il senatore dello stato Bryan Hughes e il rappresentante dello stato Briscoe Cain, hanno definito il disegno di legge “uno dei progetti di riforma elettorale più completi e sensati” nella storia del Texas.

“Anche se i media nazionali minimizzano l’importanza dell’integrità elettorale, la legislatura del Texas non si è piegata ai titoli o alla segnalazione di virtù aziendali”, hanno affermato in una dichiarazione congiunta.

Il Texas ha già alcune delle restrizioni di voto più rigide del paese ed è regolarmente citato da gruppi apartitici come uno stato in cui è particolarmente difficile votare. È stato uno dei pochi stati che non ha reso più facile votare per posta durante la pandemia di COVID-19.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *