Secondo quanto riferito, i soldati statunitensi hanno trapelato accidentalmente informazioni sul nucleare online, utilizzando app flashcard

I soldati statunitensi di stanza in Europa potrebbero aver esposto accidentalmente informazioni sulla scorta di armi nucleari degli Stati Uniti quando hanno utilizzato app flashcard per aiutarli a ricordare i dettagli sulle informazioni, secondo un rapporto di intelligence open source Bellingcat.

Foeke Postma, un ricercatore di Bellingcat, ha scritto che i soldati hanno utilizzato app di studio come Chegg, Cram e Quizlet per creare flashcard in cui memorizzavano informazioni sulle basi in Europa dove probabilmente si trovavano armi nucleari statunitensi, codici segreti, password e altri dettagli sulla sicurezza. Sembra che abbiano dimenticato di impostare le impostazioni per le app su “private”, in modo che i loro nomi utente e le foto fossero visibili al pubblico, e poiché alcuni dei soldati hanno usato le stesse foto che avevano sui loro profili LinkedIn, non sarebbe stato difficile collegarli all’informazione nucleare, secondo Postma.

Il motivo per cui i soldati usavano app di studio non protette per ricordare le informazioni non era chiaro. Postma ha contattato i funzionari del Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti, della NATO e del Comando europeo diverse settimane prima di pubblicare il suo rapporto e da allora le flashcard con le informazioni sensibili sono state rimosse (sebbene possano essere ancora visibili sul sito dell’archivio Wayback Machine, poiché Scheda madre segnalato).

Le app dello studio non hanno risposto alle richieste di commento sabato. Un’e-mail al Dipartimento della Difesa che chiedeva se i soldati coinvolti potessero affrontare qualsiasi azione disciplinare non è stata immediatamente restituita sabato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *