È difficile difendere “Overwatch”, ma è ancora senza pari

Overwatch non riguarda solo le armi. A differenza di altri sparatutto basati su eroi, il gioco, che ha compiuto 5 anni questo mese, ha alcuni eroi che non hanno nemmeno le pistole. Invece, i personaggi si lanciano un’intera tavola periodica di proiettili e abilità l’uno contro l’altro per 10 minuti, quindi lo fanno di nuovo.

Se, in qualche modo, non l’hai mai suonato, c’è un DJ che cura i suoi alleati con la musica e un gorilla della luna che scaccia i nemici dalla mappa. A volte combattono una battaglia tattica per il controllo di una buia strada londinese, e altre volte è un rullo compressore attraverso una struttura mech russa. Il vincitore è colui che riesce a farla franca con la combinazione più ridicola di abilità futuristiche e scorta con successo un camion o difende un punto.

Overwatch è uno sparatutto competitivo, ma la sua definizione di equilibrio è molto diversa dai tanti sparatutto che l’hanno preceduta, così come dai giochi a cui è ispirato dalla sua uscita nel 2016. Qui, gli eroi nascono rotti. Nel vuoto, combattere uno dei suoi personaggi è come combattere una battaglia con un boss in un gioco in cui sei sotto-livellato. È profondamente ingiusto e depotenziante. Tranne Overwatch gli eroi non esistono nel vuoto; esistono in un ambiente sei contro sei dove sono tenuti sotto controllo da altri eroi con poteri altrettanto oltraggiosi. Questo scontro di vasti punti di forza e vaste debolezze richiede strategie creative per vincere una partita. A differenza della maggior parte dei tiratori che ti chiedono di esprimerti su un campo di gioco puramente equo, Overwatch ti chiede di esprimerti su un campo di gioco deliberatamente ineguale.

Lo sparatutto di Blizzard apprezza un mix di abilità e rende essenziali in qualsiasi partita quelle non tradizionali come la protezione e la guarigione. Gli eroi dei carri armati come Reinhardt ed eroi di supporto come Mercy complicano l’atto di assicurarsi un’uccisione. I giocatori dietro questi personaggi non devono impiegare le tradizionali abilità di sparatutto, ma lavorano solo per interromperli. I migliori giocatori sono decisori eccezionali, non semplicemente abili nella mira e nei riflessi crudi. La flessibilità e la conoscenza delle numerose interazioni tra gli eroi sia della tua squadra che della squadra nemica sono fondamentali. Ogni partita è un nuovo puzzle da risolvere, perché ognuno dei 32 eroi del gioco ha uno stile di gioco distinto. La schermata di selezione dell’eroe è come il tuo primo piatto a un buffet. Che tu sia affamato per lo scricchiolio di una combinazione di amo Roadhog e fucile a pompa o per lo schiocco dell’arco di Hanzo, c’è qualcosa per ogni stato d’animo.

Ogni eroe del gioco ha una controparte, o un eroe appositamente progettato per sbarazzarsene. Guaritori come Zenyatta possono impedire qualsiasi uccisione dall’abilità suprema di oscillazione della spada di Genji e il cecchino Widowmaker manterrà un Pharah volante a terra con facilità. In termini di sparatutto tradizionali, Overwatch dà a tutti gli strumenti per rendere sleale un incontro passando a controprelievi durante la partita. Questa ingiustizia, o impotenza guidata dal giocatore, è la chiave dell’intera filosofia del gioco. Nessun singolo giocatore può semplicemente superare le abilità dei propri avversari senza lasciare opportunità per contro-giocare. Il lavoro di squadra e la strategia sono altrettanto importanti, se no Di più importante per una vittoria sulla squadra avversaria. Le migliori composizioni di squadra sinergizzano e completano i difetti dell’altro. Guarda qualsiasi professionista Overwatch Partita di campionato e vedrai i giocatori che adescano mosse dalla squadra nemica, contrattaccano per sorprendere gli eroi e coprono i loro alleati in pericolo invece di uccidere.

Non puoi sfruttare i punti di forza della tua squadra senza gestire i tuoi punti deboli, ed è quella minaccia costante che mantiene Overwatch distinto da altri sparatutto basati su eroi come valorizzare e Leggende Apex. In questi giochi, i personaggi sono solo relativamente distinti l’uno dall’altro. La differenza deriva dal tuo stile di gioco, dalle armi che scegli e dal modo in cui usi le abilità uniche del personaggio per impostare come e quando sparare al nemico. In generale, tutto è fatto per supportare quanto bene puoi passare il mirino su un nemico in uno scontro. valorizzare e Leggende Apex desidera che i migliori giocatori abbiano successo, indipendentemente da chi stanno giocando. E di conseguenza, le abilità sono spesso estensioni di quelle abilità tradizionali, piuttosto che sovversioni costruite per le persone più interessate a tipi di gioco alternativi. Il movimento, la guarigione e le abilità ad alto danno aggiungono rughe a uno scontro a fuoco, ma la loro grave mancanza di disponibilità significa che quando si tratta di ciò, una buona mira è ancora apprezzata soprattutto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *