Le carceri indonesiane hanno bandito il leader intransigente del gruppo per violazioni COVID | Notizie sulla pandemia di coronavirus


Rizieq Shihab condannato per molteplici violazioni, incluso il matrimonio della figlia, a cui hanno partecipato migliaia di persone.

Un tribunale indonesiano ha incarcerato per otto mesi il leader religioso intransigente Rizieq Shihab e lo ha multato di 20 milioni di rupie indonesiane (1.400 dollari) per aver tenuto sermoni e altri raduni che hanno attirato decine di migliaia di seguaci in violazione delle regole del coronavirus del paese dopo il suo ritorno l’anno scorso da sé. -imposto esilio.

La pena detentiva arriva diversi mesi dopo che l’Indonesia ha bandito il Fronte islamico dei difensori (FPI) di Rizieq a seguito di uno scontro a fuoco in cui la polizia ha sparato a morte dei suoi seguaci.

Giovedì il tribunale di Giacarta orientale ha riscontrato che Rizieq ha violato la legge indonesiana sulla quarantena sanitaria esortando i sostenitori a partecipare ai sermoni, alla celebrazione del compleanno del profeta Maometto e al matrimonio di sua figlia. Tutto ciò ha attirato migliaia di persone in un paese che ha subito la peggiore epidemia di COVID-19 nel sud-est asiatico.

“L’imputato è stato ritenuto colpevole di aver violato i protocolli sanitari”, ha detto all’udienza il giudice Suparman Nyompa. Rizieq è stato anche multato per un evento tenuto in un collegio islamico nel West Java.

Un live streaming dell’udienza in tribunale ha mostrato Rizieq vestito con una tunica bianca, un turbante e una maschera per il viso, mentre stringeva rosari di preghiera.

È stato in custodia dal suo arresto a dicembre e il tribunale ha detto che la sua pena detentiva sarebbe stata ridotta a tre mesi per tenere conto del tempo già scontato.

Cinque altri membri senior dell’FPI hanno ottenuto ciascuno otto mesi di reclusione per aver organizzato le riunioni di massa.

La sicurezza nel tribunale di Giacarta orientale era rigorosa per garantire che i sostenitori fossero tenuti a distanza. Quasi due dozzine di persone sono state brevemente detenute, secondo i media locali media [Ajeng Dinar Ulfiana/Reuters]

Circa 3.000 agenti di polizia sono stati impiegati a guardia del tribunale prima del verdetto, ma non ci sono state grandi proteste da parte dei suoi sostenitori. I media locali hanno detto che quasi due dozzine di persone sono state detenute per un breve periodo.

Rizieq è tornato in Indonesia a novembre dopo tre anni in Arabia Saudita, dove era fuggito accusato di pornografia e insulto all’ideologia di stato. Entrambe le accuse furono successivamente ritirate.

Migliaia di suoi seguaci avevano affollato l’aeroporto per festeggiare il suo ritorno e poi si erano uniti a eventi di massa nei giorni successivi, nonostante le regole che limitavano le dimensioni dei raduni.

Il suo team legale aveva affermato che i casi erano politicamente motivati ​​e facevano parte degli sforzi per mettere a tacere il leader musulmano, che ha un seguito ampio e vocale.

Shihab, che ha scontato la prigione in passato, anche per un attacco dei membri dell’FPI a un raduno interreligioso nel 2008, ha negato le ultime accuse e ha detto che potrebbe appellarsi.

È stato arrestato poco dopo che la polizia di Jakarta ha ucciso sei seguaci dell’FPI in uno scontro a fuoco in autostrada che le autorità hanno descritto come un atto di autodifesa – un’affermazione contestata dal gruppo.

L’FPI è diventato politicamente influente in Indonesia negli ultimi anni ed è stato tra i diversi gruppi religiosi intransigenti che hanno organizzato manifestazioni nel 2016 per far cadere l’allora governatore cristiano di Giacarta con l’accusa di blasfemia. Le proteste di massa contro il governatore hanno causato profonda ansia nel governo del presidente Joko Widodo per una presunta minaccia.

L’Indonesia ha bandito il gruppo hardline lo scorso anno.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *