Il meme Charlie Bit Me non scomparirà da YouTube, dopotutto

È difficile descrivere il caos assoluto intorno agli NFT (token non fungibili) in questo momento; Le caselle di posta dei giornalisti tecnologici sono inondate dalle ultime e più stupide aggiunte a questa tendenza di certificati digitali per meme e altri pezzi di cimeli digitali. Disaster Girl è stato venduto per circa $ 500.000, Keyboard Cat è andato per circa $ 64.400 e Nyan Cat ha portato circa $ 590.000. Ma la maggior parte degli NFT non è poi così degna di nota, e non possiamo assolutamente scrivere su ognuno di essi (nonostante questa frase la mia casella di posta sarà inondata di annunci NFT per i prossimi due mesi). Ma nonostante i nostri tentativi di essere giudiziosi e di scrivere su argomenti importanti, non possiamo vincerli tutti.

Abbiamo scritto dell’asta Charlie Bit Me NFT perché aveva una svolta che gli altri non avevano: il venditore ha detto che avrebbe lasciato Internet “per sempre”, cancellato da YouTube dove attualmente ha più di 880 milioni di visualizzazioni una volta conclusa l’asta. Ma secondo Quarzo, c’è un’altra svolta a sorpresa: Howard Davies-Carr, il padre dei bambini nella clip di 14 anni, che è stata venduta per circa $ 761.000, afferma che rimarrà su YouTube dopo tutto.

“Dopo l’asta ci siamo messi in contatto con l’acquirente, che ha deciso di mantenere il video su YouTube”, ha detto Davies-Carr a Quartz. “L’acquirente ha ritenuto che il video fosse una parte importante della cultura popolare e non dovesse essere rimosso. Ora vivrà su YouTube per consentire alle masse di continuare a divertirsi e commemorare come un NFT sulla blockchain “.

Immagino sia carino e tutto, ma se non volessi rispettare le regole avresti potuto semplicemente – non fare offerte su di esso in primo luogo?

Va bene, ascolta, internet. Cerchiamo di accettare che le cose cambiano e le opinioni cambiano e niente è per sempre, ma dobbiamo stabilire alcune regole sugli NFT, secondo il mio modesto parere della Gen-X. Charlie e suo fratello sono davvero carini (o lo erano nel 2007) ma questo non è nemmeno uno dei meme più intelligenti o interessanti su Internet se siamo brutalmente onesti. Spendi i tuoi soldi per quello che vuoi, ma se il venditore dice che il meme sarà sparito per sempre per attirare acquirenti e bulbi oculari, stanno fissando determinate aspettative, e quando cambi le regole all’ultimo minuto ciò porta al caos e alla confusione e agli editori scontrosi. Per non parlare della confusione che stai creando tra gli acquirenti. Ora invece di un Charlie hai aumentato l’offerta a infiniti Charlies, qualcosa che gli altri potenziali acquirenti avrebbero voluto sapere prima di decidere di fare un’offerta.

Immagino che non sia poi così sorprendente che un prodotto correlato alla blockchain possa offrire una promessa eccessiva e quindi una consegna insufficiente, ma sono abbastanza certo che questo cambiamento dell’ultimo minuto incoraggerà solo acrobazie sempre più ridicole per le persone per ottenere copertura e acquirenti per i loro NFT. Il che probabilmente si tradurrà in una minore copertura nei media tecnologici perché nessuno vuole essere bruciato – o in questo caso, morso – da una storia che non è all’altezza del clamore.

Charlie, buon viaggio, mio ​​giovane amico. Alla fine, ci hai morsi tutti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *