Recensione di Apple TV 4K (2021): telecomando molto migliore, box leggermente più veloce

È facile rimanere delusi dalla nuova Apple TV 4K. Sembra identico alla prima scatola di streaming 4K di Apple introdotta nel 2017 e l’esperienza quotidiana di utilizzo non si sente notevolmente migliore rispetto a quel dispositivo. Il miglioramento più grande è senza dubbio il Siri Remote di seconda generazione ridisegnato che viene fornito in bundle con la nuova Apple TV 4K, ma puoi acquistarlo separatamente per $ 59.

Coloro che hanno cantato a lungo le lodi dell’Apple TV troveranno qualcosa in più da apprezzare con questo hardware aggiornato. Ora ha Wi-Fi 6 per prestazioni wireless più veloci e robuste. (Sul retro rimane un jack Gigabit Ethernet per la connettività cablata.) Apple ha anche integrato il supporto per Thread, il protocollo di rete domestica intelligente che infine essere ampiamente supportato in tutto il settore, anche se è un bene per relativamente poco in questo momento. Il più grande cambiamento interno nell’ultimo modello è un chipset aggiornato: Apple è passata dall’A10X Fusion all’A12 Bionic. Ma l’A12 è ben lungi dall’essere l’ultimo e il più grande silicio di Apple; è apparso per la prima volta nella linea iPhone XS nel 2018 ed è ancora attualmente utilizzato nell’iPad entry-level e nell’iPad Mini. È un miglioramento, ma non un punto di svolta per il set-top box di Apple.

All’esterno, l’Apple TV 4K è impossibile da distinguere dal suo predecessore. È sempre la stessa scatola nera anonima che richiama poca attenzione su se stessa su un supporto TV. Vorrei che Apple avesse eliminato i lati lucidi e calamitati dalla polvere, ma non siamo così fortunati. La società si attiene al tradizionale fattore di forma del set-top box anche se molti concorrenti sono passati a dongle HDMI più discreti che di solito sono nascosti alla vista dietro la TV.

Ci sono stati anche miglioramenti tecnici più sottili che non vengono pubblicizzati, ma è il tipo di cose che i nerd dei video noteranno. Apple ha in gran parte risolto un problema con neri in rilievo nei contenuti Dolby Vision, secondo HDTVTest Vincent Teoh. Tuttavia, l’Apple TV 4K del 2021 non supporta ancora il passthrough audio bitstream, quindi la società non ha soddisfatto tutti i desideri degli appassionati di home theater. Ma sta ancora controllando gli elementi essenziali come Dolby Vision, Atmos e HDR10.

L’esperienza del software tvOS è identica tra questa Apple TV 4K e il suo predecessore. La navigazione nei menu e le ricerche vocali di Siri sono entrambe dotate di un pizzico di velocità in più e le app sembrano caricarsi più velocemente di prima. Ma le differenze sono spesso marginali; l’Apple TV 4K 2017 regge ancora bene oggi in termini di prestazioni. Ciò è in gran parte dovuto al fatto che tvOS è molto lucido a questo punto e non riduce l’esperienza di visualizzazione con annunci pubblicitari o contenuti sponsorizzati.

La schermata iniziale di Apple TV è ancora una griglia di base di app.

La schermata iniziale di Apple TV è ancora la stessa vecchia griglia statica di app e Apple fa il possibile per guidarti nell’utilizzo della sua app Apple TV, che aggrega programmi TV e film da numerosi servizi ed è anche il luogo in cui troverai Apple TV Più gli originali. Ted Lasso tornerà presto, nel caso in cui Apple non abbia già martellato abbastanza quel messaggio nel tuo cervello. L’app Apple TV va bene e più che competente nei consigli (a condizione che tu non stia cercando nulla da Netflix), ma a parte la sezione Apple TV Plus, non è cambiata molto e si sente bloccata sul posto.

Per fortuna, negli ultimi anni Apple si è evoluta e aggiunta a tvOS altrove con nuove funzionalità come il supporto multiutente, Apple Fitness Plus e l’audio home theater HomePod. A proposito, la nuova Apple TV 4K ti consente di riprodurre l’audio tramite qualsiasi dispositivo HDMI tramite l’HomePod originale. Non ho gli altoparlanti Apple in giro per provarlo da solo, ma i primi rapporti suggeriscono che l’audio ARC funziona bene per i contenuti video. Tuttavia, la latenza potrebbe essere un problema se si tenta di giocare con HomePods come altoparlanti.

Un altro nuovo trucco di tvOS disponibile anche sui vecchi dispositivi Apple TV è una funzione di calibrazione automatica che utilizza la fotocamera del tuo iPhone per elaborare i modelli di colore sullo schermo e regolare l’immagine per renderla il più bella possibile. Questo in realtà non altera nessuna delle impostazioni della tua TV; l’Apple TV sta ottimizzando le proprie impostazioni dell’immagine e puoi alternare tra questo risultato “bilanciato” calibrato e l’impostazione predefinita per vedere la differenza. Il consenso sembra essere che la funzionalità di Apple può portare a miglioramenti, spesso producendo un’immagine più calda, sebbene la maggior parte dei televisori di fascia alta sia dotata di impostazioni accurate fuori dagli schemi, specialmente in modalità cinema o calibrata. Se prendi sul serio la qualità delle immagini, vale la pena eseguire una calibrazione legittima per ottenere il miglior risultato su tutti i vari ingressi della tua TV.

La seconda generazione di Apple TV 4K sembra identica al primo modello.

Come prima, la seconda generazione di Apple TV 4K può servire come un hub per i tuoi accessori HomeKit; avere un hub ti consente di controllare quei dispositivi da remoto quando sei fuori casa. Quando tu siamo home, puoi accedere rapidamente ai gadget per la casa intelligente o visualizzare i feed della videocamera sullo schermo con un comando vocale su Apple TV 4K. Apple ha anche incluso Thread, uno standard di comunicazione wireless sviluppato specificamente per scopi domestici intelligenti, nella nuova Apple TV 4K, consentendogli di essere un hub per i dispositivi Thread per connettersi e accedere a Internet tramite. Il thread dovrebbe portare a connessioni più affidabili e tempi di risposta più rapidi tra i dispositivi che supportano il protocollo; Apple lo ha anche integrato nell’HomePod Mini ed è la base del prossimo standard multipiattaforma Matter. Ma altri trucchi che un tempo erano punti di forza della Apple TV, come AirPlay, ora possono essere trovati su molte smart TV e persino sui dispositivi Roku.

I flussi video su Apple TV 4K offrono ancora una qualità eccezionale, ma alcune delle frustrazioni che abbiamo menzionato quasi quattro anni fa rimangono ancora presenti in tvOS oggi. Apple ha da tempo abilitato la scatola per abbinare la gamma dinamica e la frequenza dei fotogrammi della riproduzione dei contenuti, ma non tutte le app hanno sfruttato questa funzione. Quindi, se la tua preferenza nelle impostazioni video è Dolby Vision con la corrispondenza della gamma dinamica abilitata, incontrerai comunque alcune situazioni in cui i contenuti SDR sembrano poco attraenti a causa dell’elaborazione HDR forzata. (C’è anche uno strano bug sulla nuova Apple TV 4K dove alcuni film sono stati etichettati come “HD” – anche quando è molto chiaro che un file 4K viene trasmesso in streaming.) L’impostazione predefinita di tvOS su SDR con la corrispondenza abilitata porta al miglior risultato, anche se YouTube fastidiosamente non passa all’HDR se lo fai.

L’integrazione della TV in diretta con Siri rimane limitato a un elenco frustrante di provider e app, sebbene almeno ESPN sia presente. Mi piacerebbe vedere tvOS offrire un supporto più approfondito per app TV in diretta come Sling TV, YouTube TV e Hulu con Live TV oltre a includerle in single sign-in.

Un argomento che i proprietari di Apple TV fanno spesso a sostegno del costo premium dell’hardware è che apprezzano le rigorose politiche sulla privacy di Apple. La nuova funzionalità App Tracking Transparency recentemente introdotta su iOS è presente anche in tvOS. E lascia che te lo dica, il numero di app che richiedono privilegi di tracciamento è abbastanza illuminante. Sembra che su questa piattaforma più di ogni altra sia stato bombardato da un pop-up che mi chiede se un’app ha il permesso di rintracciarmi su altre app e siti web.

Ecco solo un campione delle app di streaming che lo hanno mostrato finora:

  • ABC
  • TV AT&T
  • CNN Vai
  • Comedy Central
  • Discovery Plus
  • ESPN
  • Fox Now
  • FX Now
  • Hulu
  • Nat Geo TV
  • Paramount Plus
  • Sling TV
  • TBS
  • TNT

Nella mia esperienza, Apple non sincronizza la preferenza scelta tra iOS e tvOS quando si tratta di ATT. Sto ricevendo le istruzioni ancora per tutte queste app di streaming dopo averle già viste sul mio iPhone. È quasi come se Apple volesse sottolineare come il monitoraggio e la condivisione dei dati siano diventati comuni tra i servizi di streaming più diffusi.

La nuova Apple TV 4K è stata dotata di una porta HDMI 2.1, ma è giusto dire che Apple non sta sfruttando appieno il potenziale di tale aggiornamento. Se hai seguito l’entusiasmo delle console di nuova generazione nell’ultimo anno, sai che le ultime console Xbox e PlayStation 5 sono in grado di raggiungere frame rate elevati fino a 120 fps. L’Apple TV 4K, nel frattempo, raggiunge i 60 fps HDR. Apple considera ancora questo “frame rate elevato” e conferisce una notevole fluidità a sport, documentari sulla natura e altri video che sono stati originariamente girati a frame rate più elevati. (YouTube ora supporta anche 60 fps su Apple TV 4K.)

Tuttavia, quel limite di 60 fps è un peccato per i giochi sulla piattaforma. Nessuno si aspetta realisticamente che Apple TV 4K si confronti con le ultime console domestiche o si avvicini da nessuna parte, ma 120Hz può ancora fare la differenza in termini di reattività per i titoli con una grafica più semplice. A proposito di giochi, vale la pena notare che il nuovo Siri Remote non può essere utilizzato come controller come poteva fare il precedente; ora devi usare un gamepad di terze parti. Sono supportati i più recenti controller Xbox e PlayStation (con aptica inclusa) e tvOS funziona anche con un ampio mix di altri. Nel complesso è un miglioramento se vuoi davvero giocare su una Apple TV.

Apple ha ridisegnato il telecomando Siri, che ora è più grande e molto più facile da usare.

Ho coperto il nuovo Siri Remote nella sua recensione, ma poiché viene fornito in bundle con l’Apple TV 4K, ecco un riepilogo: è molto, molto buono. Il design più grande e spesso è più facile da gestire (e più difficile da perdere) e il D-pad circolare si rivelerà più intuitivo per molte persone che erano perplesse dal trackpad sul vecchio telecomando. Il pulsante centrale ti consente comunque di navigare allo stesso modo spostando il pollice, ma se ti è piaciuta l’ampia area dei gesti sul telecomando Siri originale, questa potrebbe sembrare più limitante. Nel complesso, penso che Apple abbia assolutamente fatto la mossa giusta nel cambiare il design. È notevolmente più semplice da usare.

Una caratteristica che continuo a desiderare dall’Apple TV 4K offerta è l’audio spaziale per i possessori di AirPods. Essere in grado di avere una bolla privata di suono surround quando si guarda lo schermo più grande di casa sembra che potrebbe essere un’esperienza viscerale. So che ci sono sfide tecniche e l’Apple TV non ha gli stessi sensori di un iPhone o iPad, ma spero che Apple porterà l’audio spaziale sulla piattaforma ad un certo punto.

L’Apple TV 4K è costoso, ma offre un’esperienza di streaming di prim’ordine.

Se hai l’Apple TV 4K originale, non c’è davvero alcun motivo sensato per passare a quello nuovo. Wi-Fi 6 è bello da avere e Thread potrebbe rivelarsi importante per la casa intelligente un giorno, ma quel momento non è adesso. Altrimenti, stai ottenendo un’esperienza leggermente più veloce di quella di cui è capace la vecchia scatola. Acquista il telecomando Siri e chiamalo un giorno.

Ma se provieni da qualcosa di più vecchio o dall’Apple TV HD estremamente costoso, la proposta è la stessa di sempre: puoi ottenere un ottimo gadget di streaming 4K per una frazione del prezzo di Apple TV 4K. Ma è improbabile che offra la stessa esperienza utente o prestazioni affidabili. O forse alcune app non supportano Dolby Vision o Atmos nella stessa misura in cui lo fanno su Apple TV. L’Apple TV 4K è ancora troppo cara, ma è anche probabilmente la migliore esperienza di streaming che troverai in una singola scatola, specialmente se sei radicato nell’ecosistema Apple. Questo nuovo hardware sembra un vero aggiornamento o un grande salto dall’Apple TV 4K del 2017? No, non proprio. Ma almeno hanno il telecomando giusto.

Fotografia di Chris Welch / The Verge

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *