“Saturday Night Live” ha contribuito a creare l’era dei memi. Ora non può tenere il passo

Se ce n’è uno La cosa del boom, Gen Xers, Millennial e Gen Zers possono essere d’accordo su questo Saturday Night Live fa schifo adesso. Quel “adesso” è complicato, però. Per i sessantenni, può essere in qualsiasi momento dopo l’ovvia scomparsa dello show dopo gli anni di Belushi-Chase-Radner. Per quarantenni, è un periodo post-Poehler-Fey-Rudolph. Fino a poco tempo, questo proclama era radicato in una combinazione di ego ferito: è difficile ridere insieme a persone che non erano ancora nate quando eri al liceo, scherzando su quando essi erano al liceo e alla scoperta di una commedia superiore o di cose migliori da fare il sabato sera, come il sonno. Ma anche una volta emesso il verdetto, molti fan disillusi continuano a soffrire di ciò che lo scrittore Willy Staley chiama SNL Disturbo: “Una compulsione a guardare lo spettacolo settimana dopo settimana, nonostante ne tragga poco piacere.” Il creatore Lorne Michaels sembra sapere tutto questo e lo ha inserito nel calcolo dello spettacolo: quando finalmente smetti di guardare, Saturday Night Live si è trasformato per invogliare una nuova generazione. È uno dei motivi per cui è andato in onda dall’amministrazione Ford.

Ma per la parte migliore dell’ultimo decennio, SNL ha succhiato empiricamente, enfaticamente, regalmente. Sono palle succhiate e sono palle succhiate per design. Non sto parlando di un grave calo del talento, né voglio dire che faccia schifo interamente. (Bowen Yang nel ruolo di Fran Lebowitz nostalgico per quando “tutti a New York avevano un machete” e come il petulante iceberg che ha affondato il Titanic saranno i momenti salienti di fine anno nella commedia.) Ma per anni, otto o nove dei circa 10 schizzi ogni settimana sono stati previsti, poco inventivi, rote duds. Ci sono diverse cause, incluso il fatto che YouTube, Netflix, Hulu e altri streamer hanno aperto molte più strade per aggirare SNL, che era lungo il percorso verso la scrittura di commedie e la recitazione di celebrità. Ma per lo più il fatto che continua a fare schifo si riduce al fatto che Saturday Night Live non è più attrezzato per l’era dei meme che ha contribuito a costruire.

Per prova, non guardare oltre questo schizzo dell’episodio di Halloween dello scorso anno: “Another Uncle Meme. ” In esso, il conduttore John Mulaney interpreta uno scontroso uomo d’affari che castiga suo nipote e collega (Pete Davidson) per aver condiviso meme meschini su di lui nella compagnia Slack. Su un monitor alle sue spalle, Mulaney mostra ai colleghi la foto del profilo della sua app di appuntamenti, un selfie di lui con un maglione a rombi verde vomito e un sorriso schifoso, con la didascalia “SCORRI A DESTRA SE VUOI SESSO MALE”. Bello! Come un meme che vedresti su Reddit! È accolto con risate sparse tra il pubblico, in attesa di un colpo di scena. Non ci sono colpi di scena. Lo schizzo è solo Mulaney che mostra una mezza dozzina di meme della stessa foto con il suo clicker PowerPoint. “Guarda cosa ha detto il famoso account di meme PurpleDrankPosse”, si lamenta. Una cosa sarebbe se si trattasse di uno schizzo una tantum che risulta piatto, cosa che accade spesso quando hai il compito di creare 90 minuti di commedia ogni settimana. Ma fino all’esatto selfie con gli occhi strabici di Mulaney e alle didascalie dei meme prese in prestito, questa era una copia carbone di un “Uncle Meme” schizzo dall’inizio del 2020. Come dice Chloe Fineman a Mulaney durante il bit, “Ti assicuro … nessuno ha pensato che fosse divertente”.

Il problema qui non è che i meme stessi non siano divertenti. Per quanto riguarda tuo zio, vai: “CIAO DARLING. POTRESTI FARMI IN PENE CON UN GOLF CLUB ”non è male. Il problema è che i meme non sono divertenti nel mezzo. È anche una cosa per SNL per ripetere l’ultimo spettacolo circense a Washington, DC, quasi letteralmente, solo più forte, durante il freddo open. Un altro è provare a ricreare l’esperienza di Internet. I meme sono resi divertenti e incisivi non solo dal loro contenuto ma dal loro contesto. Un meme sulla Big Boat bloccato nella Suez o lo scapolo arrapato Bill Gates fa ridere in gran parte perché appare nel mezzo di un flusso di tweet troppo seri su uno sputo tra giornalisti, durante la giornata lavorativa. In uno spettacolo comico di sketch, dove lo spettatore è lì per ridere, guardare i meme condivisi su uno schermo all’interno del tuo schermo è come andare a una partita di basket dove nessuno entra in campo e invece guardi i momenti salienti di una vecchia partita sul Jumbotron.

Gli schizzi sui memi in generale sono meno faticosi e prevalenti di SNL cercando di trasformare specifici momenti virali in schizzi. Solo questa stagione ha incluso schizzi incentrati su meme a fotogramma singolo come l’alzata di spalle di Michael Jordan, guardia di sicurezza permed L’ultimo ballo (un anno in ritardo), ristoratore Salt Bae (quattro anni di ritardo) e il Code di gamberetti alla cannella Toast Crunch saga. Quest’ultimo schizzo è andato in onda solo una settimana dopo che l’avventura si è svolta, ma a quel punto Internet lo aveva già ricordato fino all’oblio. L’umorismo e il dramma erano nel seguire la storia tortuosa online in tempo reale: la corrispondenza kafkiana del mangiatore di cereali con il generale Mills, e poi le accuse di essere stato un manipolatore seriale e violentatore. Quando arrivò sabato, tutti i signori della memoria e le principali fonti di notizie avevano deriso e analizzato il portellone posteriore, e SNLL’unico commento inedito sembrava essere, Non sarebbe divertente se invece si trovassero ossa di topo Apple Jacks?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *