La Bielorussia ha fermato un volo Ryanair per arrestare l’attivista Raman Pratasevich?



Se quell’allerta di sicurezza sia stata una contraffazione da parte delle autorità bielorusse è ora al centro di un incidente che ha scatenato una diffusa condanna internazionale e sollevato seri interrogativi sulla sicurezza nei cieli. Alcuni governi hanno descritto l’incidente come un dirottamento sanzionato dallo stato.

Uno dei passeggeri a bordo del volo Ryanair da Atene a Vilnius era l’attivista dell’opposizione bielorussa Raman Pratasevich, ricercato per una serie di accuse. Per lui il diversivo era molto più che un inconveniente. Non appena l’aereo è atterrato, è stato arrestato, secondo il ministero dell’Interno bielorusso.

Il presidente della Bielorussia, Alexander Lukashenko, respinge le proteste dell’opposizione da quando ha rivendicato la vittoria lo scorso anno dopo un’elezione molto controversa e ampiamente condannata dalla comunità internazionale.

Pratasevich è una delle dozzine di giornalisti e attivisti che fanno campagna in esilio contro i 26 anni di governo di Lukashenko. È il fondatore del canale Telegram Nexta, che ha contribuito a mobilitare le proteste anti-Lukashenko, ed è stato accusato lo scorso anno di “organizzare rivolte di massa e azioni di gruppo che violano gravemente l’ordine pubblico”. È sulla lista dei ricercati del governo per terrorismo.

Il motivo per cui l’aereo ha cambiato improvvisamente rotta dipende dal racconto di chi si crede. Ryanair afferma che il suo equipaggio è stato “avvisato dall’ATC bielorusso [air traffic control] di una potenziale minaccia alla sicurezza a bordo e sono stati istruiti a dirottare verso l’aeroporto più vicino, Minsk “.

Non è così che le autorità bielorusse hanno definito l’incidente. Il vice comandante delle forze di difesa aerea, il generale Andrey Gurtsevich, ha affermato che dopo che l’equipaggio Ryanair è stato informato di una “possibile bomba a bordo”, è stato il capitano che “ha preso la decisione di atterrare all’aeroporto di riserva (Minsk-2 ). ”

Gurtsevich ha detto che un MiG29 dell’aeronautica bielorussa è stato inviato per monitorare il volo e “assistere” se necessario.

La versione bielorussa degli eventi è stata accolta con diffusa incredulità e condanna nella comunità internazionale, nonostante un elaborato spettacolo di camion dei pompieri quando l’aereo è atterrato, così come ampi controlli sui bagagli. Non è stato trovato nulla di spiacevole, secondo Ryanair.

Una delle ragioni dello scetticismo nei confronti della versione delle autorità bielorusse: quando ha cambiato rotta, il Boeing 737 Ryanair – con 171 persone a bordo – era molto più vicino alla sua destinazione di quanto non lo fosse a Minsk. Se a bordo ci fosse stata una bomba, prolungare il volo sarebbe stata una decisione perversa.

L’Europa e gli Stati Uniti respingono la spiegazione del governo bielorusso

Il presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen twittato che era “assolutamente inaccettabile forzare il volo @Ryanair da Atene a Vilnius per atterrare a Minsk”.

“Il comportamento oltraggioso e illegale del regime in Bielorussia avrà delle conseguenze. I responsabili del dirottamento di #Ryanair devono essere sanzionati. Il giornalista Roman Protasevich deve essere rilasciato immediatamente”, ha detto von der Leyen in un successivo tweet.

Josep Borrell, il massimo diplomatico dell’Unione europea, ha detto che l’atterraggio forzato era “totalmente inammissibile”, mentre il ministro dei Trasporti francese Jean-Baptiste Djebbari era ancora schietto, twittando che “dirottare un aereo è inaccettabile. ”

Il ministro degli Esteri britannico Dominic Raab ha affermato che “questa stravagante azione di Lukashenko avrà gravi implicazioni”.

Anche i diplomatici statunitensi hanno fatto la loro parte, con l’ambasciatore statunitense in Bielorussia Julie Fisher che ha twittato: “Lukashenka e il suo regime hanno mostrato ancora una volta il loro disprezzo per la comunità internazionale ei suoi cittadini.

“Fingere una minaccia di bomba e inviare MiG-29 per forzare @RyanAir a Minsk per arrestare un giornalista @Nexta con accuse motivate politicamente è pericoloso e aberrante”.

Un repubblicano anziano al Congresso, il rappresentante Michael McCaul ha detto su Twitter. “Forzare un aereo irlandese con quasi 200 civili innocenti ad atterrare per effettuare l’arresto è un grave affronto alle società democratiche nel mondo”.

Il volo stava viaggiando da una città dell’UE all’altra, passando brevemente attraverso lo spazio aereo della Bielorussia, e la sua deviazione ha gravi implicazioni per le regole dei viaggi aerei accettate a livello internazionale.

La sfida per l’Unione europea e i suoi alleati è di proporre urgentemente azioni per rafforzare le loro parole forti, come ha riconosciuto il ministro degli Esteri tedesco Heiko Maas quando ha twittato “Til suo non può rimanere senza chiare conseguenze da parte dell’UE. ”

Ma Lukashenko ha precedentemente scrollato di dosso le sanzioni dell’UE rivolte a lui e alla sua cerchia ristretta. Dopotutto, non è un gruppo che dipende profondamente dal mondo esterno.

Sanzioni più severe danneggerebbero il popolo bielorusso tanto quanto il regime. In ogni caso, la Bielorussia non è economicamente legata all’Europa occidentale. L’UE rappresenta meno del 20% del commercio della Bielorussia; La Russia rappresenta il 49%.

L’UE aveva movimenti già sospesi verso relazioni economiche più strette con la Bielorussia prima delle elezioni ampiamente criticate dello scorso anno.

Non è chiaro se l’Unione Europea si occuperà dell’incidente con l’Organizzazione Internazionale dell’Aviazione Civile, l’organismo incaricato di regolare i cieli del mondo. L’ICAO ha dichiarato domenica alla CNN che “per il momento si tratta di una questione bilaterale tra i paesi specifici coinvolti. Eventuali indagini dovrebbero essere intraprese dalle autorità nazionali competenti”, che potrebbero presentare un reclamo al Consiglio o all’Assemblea dell’ICAO.

In seguito l’ICAO ha affermato di essere “fortemente preoccupata per l’apparente atterraggio forzato di un volo Ryanair e dei suoi passeggeri, che potrebbe essere in violazione della Convenzione di Chicago”. La convenzione disciplina le regole dello spazio aereo, la registrazione degli aeromobili e la sicurezza.

Al tramonto di domenica, il volo 4978 ha finalmente lasciato Minsk dopo sette ore a terra, ma meno un passeggero molto significativo. Altre figure dell’opposizione ora temono per la sicurezza di Pratasevich.

Sviatlana Tsikhanouskaya, che ha corso contro Lukashenko lo scorso anno ed è ora in esilio in Lituania, ha dichiarato domenica alla CNN: “Non sappiamo davvero cosa gli sta succedendo (Pratasevich) in questo momento e sappiamo quanto sia crudele [Belarus security service] può essere.”

Tsikhanouskaya ha detto di essere stata sullo stesso volo da Atene a Vilnius la scorsa settimana. “L’escalation delle repressioni in Bielorussia e questa situazione che è accaduta con [the] il volo è il risultato dell’impunità “, ha detto alla CNN.

“I paesi democratici dovrebbero esercitare molte più pressioni su questo regime su Lukashenko personalmente per farglielo capire”.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *