Il Ford F-150 Lightning è il veicolo elettrico della distopia

Quando il CEO di Tesla Elon Musk è salito su un palco nel 2019 per svelare il pickup Cybertruck completamente elettrico dell’azienda, gli osservatori sono rimasti scioccati, e questo è un eufemismo. Il look era, come disse un designer industriale a WIRED all’epoca, “anti-umanistico”, una corsa ideata, apparentemente, per un Mad Max futuro. Nonostante il suo ruolo di mascotte dei veicoli a emissioni zero, Musk non è sempre ottimista sul futuro dell’umanità sulla Terra, da qui tutta la roba su Marte, quindi il design non ortodosso del camion aveva un senso.

Ma il vero EV della distopia potrebbe essere una nuova ripresa. Ford ha presentato mercoledì l’F-150 Lightning, una versione elettrica relativamente economica del veicolo più popolare in America. Bill Ford, presidente esecutivo dell’azienda, ha definito l’evento in termini storici, definendolo “un momento di svolta per il nostro settore”. Anche il dirigente 64enne è diventato un po ‘riflessivo. Questo camion, ha detto, “manterrà la nostra promessa ai nostri figli e ai nostri nipoti che la nostra generazione è impegnata a lasciare loro un pianeta più pulito”.

Quindi è probabile che non sia un caso che il primo pezzo di marketing del veicolo tocchi, per quanto obliquamente, la sopravvivenza su una Terra cambiata dal clima. Sarà il primo veicolo elettrico, afferma la società, a fungere da “batteria su ruote”. Ford afferma che la batteria estesa nella versione più costosa dell’F-150 elettrico sarà in grado di alimentare una casa oscurata per tre giorni. I potenziali utenti dovranno probabilmente pagare per installare un sistema di integrazione domestica, prezzo da determinare. Durante l’evento di lancio, il CEO Jim Farley ha citato le recenti tempeste di ghiaccio in Texas, che sono state in parte attribuite ai cambiamenti climatici e che hanno arrestato la rete elettrica dello stato per cinque giorni, come motivo per sostenere il fulmine.

In questo strano modo, potrebbe essere il Fulmine a essere più preparato per la nostra lenta, orribile discesa nel caos climatico.

Gli esperti affermano da anni che l’elettrificazione dei veicoli americani sarà una parte fondamentale della lotta al cambiamento climatico. Negli Stati Uniti, il settore dei trasporti è la principale fonte di emissioni di gas serra e la maggior parte di esse proviene dai tubi di scappamento di autovetture e camion. Per questo motivo, i governi offrono sussidi e crediti d’imposta per incoraggiare le persone ad acquistare veicoli elettrici. Tuttavia, le decisioni dipendono dai singoli consumatori. I consumatori vorranno una batteria su ruote?

Ford ha aggiunto alcuni tocchi pratici per ampliare l’appello. Le versioni più costose del camion sono dotate di 11 prese CA, un bel vantaggio se si desidera collegare gli utensili elettrici mentre si è in viaggio. Il camion ha anche un “frunk” straordinariamente spazioso, ovvero il bagagliaio anteriore, lo spazio in cui un motore a combustione interna andrebbe a salire su un veicolo alimentato a gas, che i conducenti possono utilizzare per riporre gli oggetti di valore che non sono a loro agio a lasciare nel letto . Ricerca condotta dalla società di consulenza BCG (e finanziata da Ford) ha rilevato che, dei 17 milioni di camion della serie F sulle strade statunitensi oggi, tra un quarto e un terzo sono utilizzati per scopi commerciali. Se questo camion avrà successo, le sue caratteristiche di generazione di energia dovranno attirare le persone che lo usano per lavoro.

I pickup attirano molti tipi di guidatori. È “un tipo di veicolo da coltellino svizzero”, afferma Gil Tal, che studia il comportamento di viaggio presso l’UC Davis Institute of Transportation Studies. “Alcune persone lo usano per andare a comprare il latte al supermercato, altre lo portano in lunghi viaggi fuoristrada e altre lo usano per lavoro”. Un pick-up elettrico non può essere un pick-up per tutti, dice, e gli acquirenti più tradizionali non necessariamente attingeranno subito a una nuova tecnologia. “Questo è un punto di partenza”, dice.

Essere in grado di pompare 9,6 Kw di potenza nella tua casa è ciò che Costa Samaras, un professore che studia politiche energetiche alla Carnegie Mellon, chiama “un componente aggiuntivo”. “È un lusso che qualcuno potrebbe usare una volta ogni due anni”, dice. Ma la capacità del veicolo di alimentare le case, così come gli strumenti, potrebbe essere il tipo di caratteristica che attirerà anche i precedenti non curiosi di veicoli elettrici, dice. Gli americani potrebbero non essere interessati all’acquisto di prodotti per la resilienza climatica di per sé. Ma la domanda di generatori domestici in Texas ha raggiunto un massimo storico dalle tempeste di ghiaccio di febbraio. Alla gente piace essere preparata. Questo potrebbe essere il guadagno dei veicoli elettrici e di Ford.


Altre fantastiche storie WIRED

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *