Chiassoso, maleducato e davvero rumoroso: i fan dell’NBA di New York lasciano perdere


Siamo tornati, piccola! I canti. Le bestemmie contro gli arbitri! Le imprecazioni contro i giocatori avversari. La maledizione solo perché puoi! E questo era solo nei salotti.

I tifosi di basket di New York City erano fuori in piena forza lo scorso fine settimana, quando i Knicks hanno iniziato una serie di playoff al primo turno contro gli Atlanta Hawks, ei Nets hanno aperto la loro postseason contro i Boston Celtics.

Con grande dispiacere dei fan dei Knicks – noti per la loro natura paziente e comprensiva – la loro squadra ha perso contro gli Hawks nel gioco 1 della loro serie domenica 107-105, grazie a un floater dell’ultimo secondo del malvagio Trae Young.

Dall’altra parte dell’East River il giorno prima, i Nets – attualmente l’adorabile e più talentuoso fratello minore dei Knicks – hanno facilmente eliminato Boston, 104-93.

Sì, i Nets sono la squadra più propensa a vincere un campionato in questa stagione. Con l’aggiunta di James Harden al tandem di Kyrie Irving e Kevin Durant, potrebbero avere uno dei roster più talentuosi nella storia della NBA. Tuttavia, se questo fine settimana fosse indicativo, se i Nets vincessero davvero il titolo, New York City potrebbe reagire con un’alzata di spalle collettiva.

Nel frattempo, mentre i Knicks si lanciavano contro gli Hawks, i fan a Manhattan reagivano come se Elvis fosse risorto dalla morte.

OK, siamo un po ‘ingiusti nei confronti dei Nets. Hanno costruito una propria base di fan duratura. Così dicono. Ma i partecipanti che urlano “Brooooklyn!” ripetutamente non ha lo stesso suono dei fan dei Knicks che urlano, uh, non importa. Non possiamo scriverlo qui.

“La folla mi ha spiazzato un po ‘”, ha detto Harden. “Era piuttosto rumoroso lì dentro, e l’atmosfera era ciò che ci mancava.”

Derrick Rose, la guardia dei Knicks, ha detto che la folla era “tutto ciò che ci aspettavamo e probabilmente un po ‘di più”.

Il basket ha una lunga storia a New York City, anche se i campionati NBA non lo fanno. Questa è una città di appassionati di basket, e vedere sia i Knicks che i Nets fare dei playoff legittimi allo stesso tempo è un evento culturale.

Chissà quando lo vedremo di nuovo?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *