Yermin Mercedes e Tony La Russa si scontrano per regole non scritte


Durante i suoi 13 anni di carriera nella Major League, Carlos Gomez ha giocato con un certo stile ed esuberanza che, in diverse occasioni, ha sfregato i suoi avversari nel modo sbagliato. Ammirava i suoi fuoricampo (e triple) – anche quelli che non hanno vinto le partite – facendo cadere la mazza o lanciando le braccia in aria. Si è ricordato esattamente quali lanciatori avevano colpito lui con un passo. Scivolò con forza nella seconda base, prima che fosse bandito, anche quando era in vantaggio di sette punti.

Non è che Gomez, ora 35enne, giocasse con sconsiderato abbandono, però. Conosceva l’etichetta del baseball. Come debuttante con i Mets nel 2007, ha guardato e imparato da star come Carlos Delgado, Moises Alou, Carlos Beltran e Julio Franco. E, secondo Gomez, li ha visti oscillare su un campo con un conteggio di 3-0 nelle partite ravvicinate ma mai in quelle sbilenche.

“Vincere per 10 o 12 run, in base a come ho imparato il gioco, non dovresti farlo”, ha detto Gomez in un’intervista telefonica in spagnolo dalla sua nativa Repubblica Dominicana. “Sembra che tu stia umiliando l’avversario. Ma sono tempi moderni. “

Anche nel 2021, dopo tante strette di mano in passato, il baseball in qualche modo non può sfuggire a una polemica sulle sue regole non scritte. È un argomento che il manager dei Chicago White Sox Tony La Russa, che ha ammesso di recente di non saperlo le regole scritte per inning extra, conosce bene.

Il crimine apparente: Yermin Mercedes, il rookie designato battitore che sta guidando le major nella media di battuta, ha oscillato su un tiro di 3-0 mentre si trovava di fronte a un giocatore di posizione dei Minnesota Twins, Willians Astudillo, che stava solo lanciando perché la sua squadra stava venendo sbattuta, 15 -4, al nono inning di lunedì. (Era una polpetta di 47 miglia all’ora sul piatto, e la Mercedes l’ha lanciata a 429 piedi.) La Russa, un manager della Hall of Fame che è uscito dalla pensione dopo 10 anni per guidare i White Sox, aveva voluto che la Mercedes non lo facesse oscillare affatto.

“Con quel tipo di vantaggio, è solo sportività, o rispetto per il gioco o rispetto per il tuo avversario”, ha detto La Russa ai giornalisti il ​​giorno successivo. “Ha commesso un errore. Ci sarà una conseguenza che dovrà sopportare nella nostra famiglia. Non succederà più. “

Sebbene i gemelli fossero seccati, La Russa sembrava ancora più arrabbiato con il suo stesso giocatore. Ha chiamato la Mercedes di 28 anni “all’oscuro” della situazione perché era un novellino. “Ma ora ha un indizio”, ha detto.

Mercedes, che ha trascorso otto anni nei campionati minori prima di raggiungere le major, ha sostenuto le sue azioni, dicendo ai giornalisti: “Giocherò così. Sono Yermin. Non posso essere un’altra persona perché se lo faccio, tutto cambia “. Al che, La Russa ha ribattuto: “Ho sentito che ha detto qualcosa del tipo, ‘Io gioco il mio gioco.’ No, non lo fa. Gioca la partita della Major League Baseball, rispetta il gioco, rispetta gli avversari e deve rispettare i segni “.

Quando il soccorritore dei gemelli Tyler Duffey ha lanciato un lancio dietro la Mercedes in apparente rappresaglia il giorno dopo il fuoricampo, La Russa si è nuovamente schierato con il suo avversario, dicendo che non aveva problemi con esso. (MLB, tuttavia, ha avuto un problema con esso, emettendo una sospensione di tre partite, che Duffey sta facendo appello.)

E quando i compagni di squadra della Mercedes, come il lanciatore veterano Lance Lynn, lo hanno appoggiato (“più gioco a questo gioco, più quelle regole se ne sono andate”), La Russa ha raddoppiato.

“Lance ha un armadietto; Ho un ufficio “, ha detto ai giornalisti. “Sarei disposto a scommettere che non c’era nessuno in quel club che era sconvolto dal fatto che ho detto che non è il modo in cui competiamo”.

Sebbene non fosse corretto sulla percezione all’interno della sua stessa club house, La Russa riguardava il precedente. Secondo ESPN, i battitori della Major League hanno visto 557 tiri in un conteggio di 3-0 con le loro squadre in vantaggio di almeno 10 run negli ultimi 20 anni, e Mercedes è stata la prima a battere. Ma questo non rende necessariamente giusta la tradizione.

Il baseball è pieno di tradizione e conformità. Le persone all’interno del gioco parlano spesso di giocarci “nel modo giusto”. Ma il baseball è uno sport globale e il modo in cui le persone giocano in Giappone, ad esempio, o nella Repubblica Dominicana, il paese di origine della Mercedes, non è lo stesso degli Stati Uniti. (Gomez ha affrontato questa tensione per tutta la sua carriera.)

Nel corso dei decenni, quei codici non scritti – da come celebrare un fuoricampo a quanto talento mostrare dentro e fuori dal campo – sono stati sfidati, in particolare dalle giovani generazioni. La stessa MLB ha abbracciato l’energia delle sue giovani stelle esuberanti con una campagna intitolata “Lascia che i bambini giochino. ” La lega ha persino mostrato entusiasmo per il fuoricampo in questione, twittando il video più volte, usando il soprannome di Yerminator di Mercedes e dicendo che l’avrebbe fatto. eccellere nel softball a passo lento.

“È un dibattito che è allo stesso tempo interessante e complicato”, ha detto Gomez. “È interessante perché è il 2021 e molto è cambiato nel gioco.”

Nonostante più battitori stanno oscillando gradualmente sui tiri 3-0, piuttosto che provare a fare una passeggiata, un’altra giovane stella, Fernando Tatis Jr. dei San Diego Padres, ha scatenato una polemica lo scorso anno quando ne ha battuto uno alla fine in una partita sbilenca e ha battuto un grande slam. Inizialmente ha affrontato la resistenza del suo stesso allenatore e si è scusato, cosa che i compagni di squadra e gli avversari in seguito hanno detto che non avrebbe dovuto farlo. Di recente, Tatis ha preso in giro l’incidente in un nuovo spot.

“Nessuno ora, nel 2021, in questa generazione moderna, dovrebbe arrabbiarsi per un fuoricampo colpito su un campo di 3-0”, ha detto Gomez. “Non è facile da fare. Se vuoi regalarmi un fuoricampo per 3-0 con un lancio di 40 miglia all’ora, lo prendo “.

Gomez ha detto che se stesse affrontando un lanciatore veterano rispettato in uno scoppio, come Clayton Kershaw o CC Sabathia, non avrebbe oscillato su un tiro di 3-0. Ma se fosse un giocatore di posizione, tutte le scommesse sono sbagliate – un sentimento espresso anche da Lynn.

Con i giocatori giudicati più che mai dalle loro statistiche, Gomez ha detto di non aver criticato la Mercedes – che sta guadagnando il minimo della major league di $ 570,500 – per aver approfittato di un campo che potrebbe riempire i suoi numeri e forse il suo portafoglio un giorno. Ha incolpato La Russa, però ..

“Molto rispetto per La Russa, ma pensa come un giocatore di prima”, ha detto Gomez. “Le cose sono diverse adesso. E non importa se il mio giocatore ha ragione o no. Ai media, sosterrò il mio giocatore, anche se lo chiamo nel mio ufficio più tardi e gli dico: ‘È stato brutto quello che hai fatto. Non dovresti farlo. ‘”

Gomez ha detto che le azioni di La Russa potrebbero seminare sfiducia nei confronti del manager nella clubhouse. Sabathia, che si è ritirato dopo la stagione 2019, è andata oltre uno sproloquio pieno di imprecazioni sul suo podcast. Ha suggerito che ci fosse una regola di pietà dei 10 punti in modo che i giocatori di posizione non siano necessari per lanciare e, quindi, eviterebbe l’opportunità di infrangere regole “stupide” non scritte.

“Tony La Russa non è in contatto con il gioco, perché”, ha detto Sabathia. “Non dovrebbe gestire una delle migliori squadre dell’American League, punto. Il fatto che Tim Anderson, fondamentalmente il capitano della loro squadra, doveva andare su Instagram e farsi avanti per il suo compagno di squadra come, ‘Sì, il gioco non era finito.’ “

(In risposta a un post sull’incidente di NBC Sports Chicago, Anderson ha detto: “Il gioco non era finito! Continua a farti il ​​grande papà. ” Mercedes ha risposto al commento di Anderson, dicendo “sì, signore, facciamolo piccola.”)

Anche gli avversari sono venuti in difesa della Mercedes. Alex Wood, un lanciatore dei San Francisco Giants, ha scritto su Twitter che, se un giocatore di ruolo stava lanciando in una partita di major league, tutte le regole erano state buttate fuori dalla finestra.

“Inoltre vi rendete conto di quanto sia difficile lanciare un passo da 49 mph a 400 piedi lol?” Lui continuò. “Dai alle persone quello che vogliono.”

Aggiunto Il lanciatore Trevor Bauer dei Los Angeles Dodgers, vincitore del Cy Young Award della National League in carica: “Cari battitori: se mi colpisci per 3-0, non lo considererò un crimine. Care persone che sono ancora arrabbiate per il colpo di un battitore: uscite gentilmente dal gioco. Non riesco a credere che stiamo ancora parlando di swing 3-0. Se non ti piace, manager o lanciatori, sii migliore “.

In segno di sostegno che ha attraversato le generazioni giovedì, Steve Stone, vincitore dell’American League Cy Young Award nel 1980 e un’emittente televisiva di lunga data dei White Sox, si è unito al coro di supporto per la Mercedes, facendo riferimento allo stile di gioco dei più vicini Liam Hendriks e Anderson:

“Ho giocato contro e con 40 HOF ers”, ha detto ha scritto su Twitter. “Abbiamo avuto i nostri momenti. Passiamo il testimone a una nuova generazione e sono diverse. Dico lasciali giocare come meglio credono. Lascia che Tim lanci la sua mazza. Lascia che Liam gridi. Indossa catene. Il gioco è nelle loro mani. Abbiamo lasciato una grande partita. Rendilo migliore.”



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *