“Transgender” sarà tra gli oltre 350 nuovi tag che Twitch aggiungerà la prossima settimana

A partire dalla prossima settimana, la piattaforma di streaming Twitch aggiungerà più di 350 nuovi tag della community alla sua piattaforma relativi a genere, orientamento sessuale, razza, nazionalità, abilità e salute mentale, ha affermato la società in un nuovo post sul blog. L’elenco dei tag includerà transgender, nero, disabilitato, veterano e Vtuber, ha detto Twitch, e rimuoverà i riferimenti “alleato” dal suo tag LGBTQIA, a favore di un nuovo tag alleato autonomo.

La piattaforma ha ringraziato la sua comunità trans per aver spinto per un tag transgender e ha ammesso “la semplice verità è che avremmo dovuto farlo prima”. Secondo quanto riferito, Twitch si sarebbe opposto all’aggiunta di un tag transgender sulle preoccupazioni per le molestie mirate.

“Quando abbiamo lanciato i tag nel 2018, lo abbiamo fatto per aumentare la scoperta, per aiutare i creatori a descrivere i loro contenuti e per aiutare gli spettatori a trovare gli stream a cui sono interessati”, afferma il post del blog. “Abbiamo progettato intenzionalmente quel sistema in modo che i creatori fossero in grado di descrivere ciò che stavano trasmettendo in streaming, non chi erano o cosa rappresentavano. Da allora abbiamo mantenuto questa distinzione e ci siamo sbagliati “.

Twitch aveva rimosso la possibilità di creare comunità personalizzate generate dagli utenti nel 2018, quando ha introdotto i tag. Ma il sistema di tag richiedeva di scegliere da un elenco di categorie fornite da Twitch che non includeva una categoria transgender. Ciò ha reso molto più difficile la scoperta per gli streamer transgender e altri gruppi non inclusi nelle categorie di Twitch.

Il suo tag LGBTQIA era generalmente considerato troppo ampio, cosa che Twitch ora riconosce: “Ci è voluto troppo tempo per accettare che avrebbero dovuto esserci centinaia di modi per i creatori di condividere chi sono e le questioni a cui tengono”, afferma il post del blog. “La comunità di Twitch è incredibilmente diversificata e i tag a disposizione dei creatori dovrebbero rispecchiarlo e celebrarlo.”

La piattaforma afferma di aver lavorato con organizzazioni di terze parti indipendenti tra cui GLAAD, The Trevor Project, AbleGamers e SpecialEffect, nonché altri esperti “concentrati sul progresso dei gruppi sottorappresentati”.

Twitch ha aggiunto nel suo post che gli utenti scoperti a utilizzare i tag per molestie saranno soggetti al suo Condotta odiosa e molestie politica e potrebbe essere sospeso. L’azienda fornirà ulteriori informazioni sui tag e rispondere alle domande in un live streaming 26 maggio alle 9:30 PT.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.