Scoot Henderson ha opzioni. A 17 anni sceglie la G League.


Crystal Henderson ricorda il suo figlio più giovane, Scoot, che correva lungo il campo da basket a 5 anni con un sorriso gigantesco e sdentato e gli occhi che cercavano l’approvazione dei suoi genitori e fratelli.

Adesso, Scoot Henderson, che ha compiuto 17 anni a febbraio, si è riclassificato al liceo con un anno di anticipo e si unirà ai ranghi professionali con la G League Ignite.

Elencato su 247 Composito sportivo come playmaker terzo classificato della classe 2022 prima della sua riclassificazione, sarebbe diventato il primo giocatore a trascorrere due anni con la G League Ignite, una squadra progettata per offrire ai potenziali candidati un’élite un’alternativa al gioco al college o all’estero prima di diventare idoneo per il draft NBA. Ha giocato da playmaker come matricola presso la Georgia’s Kell High School, mentre suo fratello CJ ha guidato la guardia tiratrice da senior.

“Sono stato con mio fratello che ha tre anni più di me, ei suoi amici sono miei amici”, ha detto Scoot al New York Times, aggiungendo: “Stare con persone anziane, i veterinari della mia squadra, finirà perfettamente anche solo ottenere quella conoscenza da loro. “

Pochi giocatori di basket americani moderni sono passati al professionismo all’età di Henderson o hanno persino avuto la capacità di considerare questa possibilità. L’NBA ha imposto ai giocatori di avere almeno 19 anni e un anno di revoca dal diploma di scuola superiore da quando ha vietato ai giocatori delle scuole superiori dopo il draft del 2005.

I campionati evolutivi, in cui i giocatori possono guadagnare subito, hanno reso il college un’opzione meno attraente per alcuni giocatori che escono dal liceo. Alcuni stati si sono mossi per consentire agli atleti del college di guadagnare denaro attraverso le sponsorizzazioni, e la NCAA ha affermato di voler allentare alcune restrizioni, ma al suo interno i giocatori universitari maschili hanno solo i costi di partecipazione garantiti. Il team Ignite paga i giocatori fino a $ 500.000.

“Sai come ogni bambino ha il proprio percorso?” Ha detto Henderson. “Il mio obiettivo principale era solo arrivare alla NBA ed essere lì per molto tempo. Il fatto che io abbia l’opportunità di andarci e io sia ad un passo da essa, è semplicemente enorme. E ho colto l’occasione. “

Jeremy Tyler ha firmato con il Maccabi Haifa della Super League israeliana dopo il suo primo anno di liceo nel 2009. Otto anni dopo, LaMelo Ball ha firmato per giocare nella Lega di pallacanestro lituana dopo il suo secondo anno di liceo.

Il dibattito sulla modifica dei requisiti di ammissibilità per consentire ancora una volta ai giocatori delle scuole superiori che hanno almeno 18 anni di entrare nella NBA è riemerso mentre le prospettive d’élite attraversano il college per stagioni solitarie ai box o prendono in considerazione la possibilità di giocare professionalmente all’estero.

Nel frattempo, l’NBA ha creato il team Ignite, che ha già disegnato il ira di alcuni allenatori universitari. La squadra è guidata da Brian Shaw, ex giocatore NBA di lunga data e capo allenatore dei Denver Nuggets. Jonathan Kuminga aveva 17 anni quando firmò per giocare con l’Ignite durante la sua stagione inaugurale troncata. A causa del suo compleanno di ottobre, Kuminga è idoneo alla leva e dovrebbe essere una delle prime selezioni della lotteria.

Henderson rimarrà un membro degli Ignite più a lungo che se fosse andato al college per una stagione alla Georgia o ad Auburn, i suoi due finalisti.

“Può prendersi un po ‘di tempo”, ha detto Shareef Abdur-Rahim, presidente della G League. “Non ci si aspetta che debba portare a termine tutto in un breve lasso di tempo. Ciò richiede un po ‘di quello che vuoi chiamarlo – l’ansia, la pressione, l’anticipazione – di come entra in questo. Penso che possa davvero entrarci con una mentalità di crescita “.

Shaw ha descritto lo stile di gioco offensivo di Henderson come “un po ‘simile a come un Russell Westbrook”, che è uno dei giocatori preferiti di Henderson, così come Kobe Bryant, uno degli ex compagni di squadra di Shaw.

“Penso che gli dia solo più tempo per svilupparsi e prepararsi per il suo viaggio e il suo sogno di una vita di giocare nella NBA”, ha detto Shaw. “Questa è una situazione nuova e ci stiamo evolvendo con le squadre e questa situazione unica”.

Il team Ignite non è un tradizionale membro della G League. Con sede a Walnut Creek, in California, una città a circa 15 miglia a est di Oakland, la squadra gioca contro avversari della G League e gioca contro squadre internazionali. I giocatori ricevono una borsa di studio per l’Arizona State University per iscriversi a corsi online e vengono insegnate abilità di vita come il coinvolgimento della comunità e come gestire le tasse e i colloqui. I migliori potenziali clienti come Jaden Hardy, Michael Foster e Fanbo Zeng si sono già impegnati nella squadra di quest’anno.

Il padre di Henderson, Chris, e la madre, Crystal, hanno familiarità con i giovani atleti da pastore.

“Così tanti ragazzi passano e non vengono riconosciuti per il loro duro lavoro”, ha detto Crystal Henderson. “I genitori devono capire che è un sistema. Hai bisogno di un ottimo sistema di supporto. Devi ascoltare altre persone. E trovo che altri sport lo facciano. Il tennis lo fa. Il golf lo fa. Il baseball lo fa. Hanno una comunità. “

Ha continuato: “Penso che sia interessante che quei ragazzi diventino professionisti, ma i ragazzi di basket non possono diventare professionisti. E quindi penso che sia molto importante che continuiamo a educare e ad avere programmi come Ignite e persino Overtime Elite, dove se questo è il percorso di tuo figlio, quello è il percorso di tuo figlio. E sarò un sostenitore di mio figlio per qualunque cosa volesse fare “.

La famiglia si trasferì da Hempstead, NY, a Marietta, in Georgia, poco prima della nascita di Scoot. Ha sei fratelli maggiori a maglia stretta. Cinque hanno suonato al college, comprese le sue sorelle Onyx e China (Cal State Fullerton) e Diamond (Tennessee Tech e Syracuse). La loro sorella più giovane, Moochie, è una delle playmaker più quotate nella classe del 2023.

“Il nostro obiettivo è restare uniti”, ha detto Crystal. “Dico loro: ‘Se ognuno di voi ha un dollaro, morirete di fame e morirete. Ma se metti insieme il tuo dollaro, hai $ 7 e puoi mangiare e avere molto successo “.

Chris è stato un allenatore per anni, ricevendo la sua educazione nel basket sui campi di Long Island.

“Sono estremamente felice per lui, perché sono duro”, ha detto di Scoot, con un sorriso. “Non mentirò – sono un duro. Non sono una passeggiata nel parco, e solo per lui, è stato molto “.

Lungo la strada, Chris è passato dal svegliare Scoot per giocare a basket a chiedere a Scoot di andare in campo presto. Nel novembre 2018, gli Hendersons hanno aperto Next Play 360, una palestra vicino a casa con un’enfasi sullo sviluppo accademico e atletico.

La scorsa estate, Scoot ha iniziato a considerare di giocare all’estero e, a dicembre, ha iniziato a pianificare di riclassificarsi alla Classe del 2021 dalla Classe 2022 e ha terminato il liceo con una media dei voti di 3,5.

Abdur-Rahim ha detto che Henderson è stato all’interno dell’ecosistema generale della G League per un po ‘grazie alla sua partecipazione con la pallacanestro degli Stati Uniti e nei campi d’élite. Le conversazioni sono iniziate dopo che Henderson si è riclassificato.

“Vogliamo essere un’opzione”, ha detto Abdur-Rahim, aggiungendo: “Nel suo caso, valutandolo dal punto di vista della maturità, dalla struttura generale e dal punto di vista del supporto e solo dal suo talento, lo abbiamo posizionato come chiunque nella classe davanti o un anno avanti a lui. Quindi, andava bene. “

Gli Henderson stanno ancora discutendo su quale dei membri della famiglia viaggerà con Scoot in California.

“Onestamente, non mi ha ancora colpito, ma mi sento come se una volta che avrò fatto le valigie e iniziamo a prendere un aereo per andare laggiù, mi colpirà presto”, ha detto Scoot Henderson.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *