Lo spazioplano VSS Unity della Virgin Galactic completa il volo con successo

Sabato Virgin Galactic ha completato il suo primo volo spaziale di successo in più di due anni, con la sua navicella spaziale VSS Unity con equipaggio portata a un’altitudine di oltre 44.000 piedi prima di tornare sulla Terra in sicurezza.

L’aereo da trasporto VMS Eve di Virgin è decollato dallo Spaceport America nel New Mexico alle 10:35 ET circa con Unity a bordo. Circa 10 minuti prima del suo rilascio, Unity è passato alla propria alimentazione a batteria e ha condotto il controllo del volo e controlli elettrici. Una volta rilasciato da Eve, i piloti di Unity CJ Sturckow e Dave Mackay hanno acceso il motore a razzo, quindi lo hanno spento pochi minuti dopo, con lo slancio del veicolo spaziale che lo ha mantenuto in viaggio verso il suo apogeo, o il punto più alto.

Unity ha raggiunto l’apogeo intorno alle 11:30 ET, ha fatto una virata lenta, quindi è tornata nell’atmosfera terrestre, atterrando verso le 11:43 ET sulla stessa pista dello Spaceport America dove è iniziato il suo volo.

Il volo di prova di sabato, che ha anche trasportato carichi utili di ricerca per il programma Flight Opportunities della NASA, è l’ultimo passo verso l’obiettivo di Virgin Galactic di un programma di turismo spaziale. La compagnia ha circa 600 prenotazioni di biglietti per futuri voli spaziali, che costano circa $ 250.000 ciascuna. Unity è in grado di trasportare fino a sei passeggeri e due piloti.

È stato il primo volo spaziale di Virgin Galactic dal 2019 e il terzo è stato completato. I primi due voli di Unity, tra la fine del 2018 e l’inizio del 2019, sono stati effettuati presso l’impianto di prova della compagnia presso il Mojave Air and Spaceport fuori dalla California. Virgin Galactic ha successivamente spostato le sue operazioni nello Spaceport America, dove prevede di condurre tutti i suoi voli turistici commerciali. La compagnia ha dovuto interrompere il suo primo tentativo di volo nella nuova struttura a dicembre, dopo che il motore di Unity si è spento presto prima del suo volo di ritorno sulla Terra.

Virgin Galactic ha detto a febbraio, e confermato durante la sua chiamata sugli utili del 10 maggio, che quest’anno ha in programma un totale di quattro voli spaziali. Il prossimo dovrebbe avere due piloti e quattro dipendenti Virgin Galactic come passeggeri, e un terzo volo avrà a bordo il fondatore di Virgin Richard Branson. Il volo quattro dovrebbe essere un volo commerciale per l’Aeronautica Militare italiana, che dovrebbe generare entrate per 2 milioni di dollari.

Le date per i futuri voli Unity devono ancora essere annunciate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *