L’esercito nigeriano indaga sulle notizie sulla morte del leader di Boko Haram | Notizie della Nigeria


Resoconti dei media locali che citano fonti dell’intelligence dicono che Abubakar Shekau è stato gravemente ferito o ucciso dopo che i suoi combattenti si sono scontrati con membri del gruppo ISWAP.

L’esercito nigeriano sta indagando sui rapporti secondo cui il leader del gruppo armato Boko Haram potrebbe essere stato ucciso o gravemente ferito a seguito di scontri con un gruppo rivale, ha detto un portavoce dell’esercito.

Abubakar Shekau è la figura di riferimento dell’organizzazione che dal 2009 ha ucciso più di 30.000 persone, costretto circa due milioni di persone a fuggire dalle proprie case e generato una delle peggiori crisi umanitarie del mondo.

Una serie di rapporti pubblicati giovedì sui media nigeriani, citando fonti dell’intelligence, ha affermato che Shekau è stato gravemente ferito o ucciso dopo che i suoi combattenti si sono scontrati con i membri dello Stato islamico nella provincia dell’Africa occidentale (ISWAP), che si è separato dal suo gruppo nel 2016.

L’agenzia di stampa Reuters ha dichiarato di non essere stata in grado di verificare in modo indipendente le affermazioni.

Un portavoce dell’esercito nigeriano, Mohammed Yerima, venerdì ha detto che i militari stavano indagando.

“È una voce. Lo stiamo indagando. Possiamo solo dire qualcosa se lo confermiamo ”, ha detto il portavoce.

Si dice che Shekau sia stato ucciso in diverse occasioni negli ultimi 12 anni, inclusi annunci da parte dei militari, solo per poi apparire in un video post.

L’ISWAP faceva parte del gruppo di Shekau prima della sua scissione cinque anni fa, giurando fedeltà all’ISIS (ISIS). Lo scisma era dovuto ai disaccordi ideologici religiosi sull’uccisione di civili da parte di Boko Haram, a cui l’ISWAP si è opposto.

Secondo fonti dell’intelligence locale, ad aprile è scoppiato un nuovo ciclo di combattimenti.

I combattenti di Boko Haram hanno teso un’imboscata a una brigata ISWAP mentre trasportavano armi in uno dei loro campi principali, hanno detto fonti. Diversi uomini dell’ISWAP sono stati uccisi.

Per rappresaglia, a maggio, l’ISWAP ha lanciato un attacco contro un campo di Boko Haram. Entrambe le parti hanno subito perdite. Ma, dicono le fonti, l’ISWAP ha portato la lotta a Boko Haram direttamente nella foresta di Sambisa più a sud.

“L’invasione di Sambisa da parte dell’ISWAP non era per far arrendere Shekau, ma per ucciderlo per il suo attacco non provocato ai suoi combattenti nelle ultime settimane”, ha detto una fonte dell’intelligence locale, secondo l’agenzia di stampa AFP.

La morte di Shekau, se confermata, potrebbe potenzialmente porre fine ai combattimenti tra i due gruppi, consentendo a entrambi di assorbire i combattenti degli altri e consolidare la propria presa sul territorio del nord-est della Nigeria.

Più di 40.000 persone sono state uccise e più di due milioni sono state sfollate dalle loro case a causa del conflitto nel nord-est della Nigeria dal 2009, e gli scontri si sono estesi a parti dei vicini Ciad, Camerun e Niger.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *