Il Tesoro degli Stati Uniti vuole che i trasferimenti di criptovaluta superiori a $ 10.000 vengano segnalati all’IRS

Il Dipartimento del Tesoro degli Stati Uniti ha dichiarato giovedì che richiederà che qualsiasi trasferimento di criptovaluta del valore di $ 10.000 o più venga segnalato all’IRS. “La criptovaluta pone già un problema di rilevamento significativo facilitando l’attività illegale in generale, inclusa l’evasione fiscale”, ha affermato l’agenzia in un nuovo relazione sulle proposte di compliance fiscale. “Questo è il motivo per cui la proposta del presidente include risorse aggiuntive per l’IRS per affrontare la crescita delle criptovalute”.

Il rapporto del Tesoro afferma che anche se le transazioni di criptovaluta sono una piccola frazione delle transazioni commerciali negli Stati Uniti, richiedere la segnalazione di grandi transazioni di criptovaluta aiuterebbe “a ridurre al minimo gli incentivi e l’opportunità di spostare il reddito fuori dal nuovo regime di segnalazione delle informazioni”.

Il piano del Dipartimento del Tesoro ha delineato diverse politiche volte ad aumentare l’applicazione delle tasse, che, oltre alla nuova proposta di criptovaluta, include nuovi requisiti di rendicontazione e un forte aumento del budget dell’IRS.

“Al centro di queste proposte c’è l’impegno a rivitalizzare l’applicazione delle imposte”, secondo il rapporto. “Lavorare per colmare il divario fiscale riflette un impegno a porre fine al nostro sistema fiscale a due livelli, in cui la maggior parte dei lavoratori americani paga tutti i propri obblighi, ma i lavoratori ad alto reddito che accumulano reddito da fonti opache spesso non lo fanno”.

L’Office of Tax Analysis del Dipartimento del Tesoro ha stimato che gli aggiornamenti proposti avrebbero generato ulteriori $ 700 miliardi di entrate fiscali nei prossimi 10 anni e potrebbero portare fino a $ 1.6 trilioni nel decennio successivo. Tuttavia, molti dei cambiamenti proposti dall’amministrazione Biden nel rapporto richiedono l’approvazione del Congresso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *