La simpatica macchina robotica indi di Sphero è spinta a insegnare ai bambini la programmazione

Sphero, un produttore di lunga data di giocattoli robotici, ha annunciato una macchinina robotica progettato per insegnare ai bambini i fondamenti della programmazione (attraverso Gizmodo). Si chiama Sphero indi, e i bambini possono usare tessere di silicone di diversi colori per dare istruzioni all’auto, permettendo loro di creare percorsi e labirinti (e si spera che imparino come risolvere logicamente i problemi mentre lo fanno).

L’indi utilizza un sensore di colore per controllare su quale tessera sta guidando, con tessere verdi che gli dicono di accelerare, tessere rosa che gli dicono di girare a sinistra, tessere viola che gli dicono di fermarsi e festeggiare, e così via. Per insegnare ai bambini come creare istruzioni per ottenere l’indice dal punto A al punto B, il giocattolo viene fornito con carte sfida che includono motivi con tessere mancanti, quindi dovranno capire quale tessera colorata aiuterà l’auto a raggiungere il suo obiettivo.

L’indi può seguire le istruzioni delle tessere senza alcun tipo di connessione a un telefono o computer, ma se i tuoi figli sono pronti per un po ‘più di controllo, l’app Sphero Edu Jr consentirà loro di utilizzare un linguaggio basato su blocchi per personalizzare il comportamento dell’auto .

L’app consente ai bambini di cambiare il modo in cui gli indi reagiscono ai colori.
Immagine: Sphero

Come qualcuno che ha effettivamente insegnato ai bambini le basi della programmazione, la codifica basata su blocchi e che i bambini progettano percorsi affinché un personaggio segua tutto suona molto familiare: Linguaggio di programmazione Scratch del MIT offre agli studenti un parco giochi per capire come i computer usano la logica, con molti esercizi che coinvolgono la risoluzione di enigmi e labirinti con il codice. Tuttavia, so anche che guardare un personaggio muoversi sullo schermo non è così eccitante per i bambini come guardare un giocattolo della vita reale muoversi per casa. Inoltre, uno sprite che sbatte contro un muro virtuale non è divertente come guardare un giocattolo schiantarsi contro qualcosa o rotolare giù dal tavolo della cucina.

Una bella occhiata agli interni dell’indi, e si spera non quello che vedrai dopo che è caduto.
Immagine: Sphero

L’indi è attualmente disponibile per il preordine, con Sphero che stima che la spedizione inizierà a settembre. Un kit individuale per studenti, che include l’auto, una custodia, 20 tessere e 15 carte sfida, costa $ 125, mentre un set di classe che include materiali per otto studenti e include una custodia di ricarica all’ingrosso costa $ 1.200.

I giocattoli robotici per scopi educativi non sono una novità: il robot Cozmo, precedentemente realizzato da Anki e ora iterato da Digital Dream Labs, ha utilizzato un linguaggio di programmazione basato su Scratch per mettere i bambini al controllo di un piccolo robot simile a un trattore, Lego ha i suoi kit robot Boost e Mindstorms e Fisher-Price ha un file Code-a-pillar un po ‘terrificante che prevede che i bambini aggiungano e rimuovano segmenti da un bug per dargli istruzioni. Lo stesso Sphero ha anche il suo Mini robot, che ha più opzioni di stile di gioco, a soli $ 50.

Tuttavia, come la maggior parte degli altri giocattoli, lo Sphero Mini (e il suo fratello maggiore il Bolt) richiede l’uso di un tablet, telefono o computer, cosa che l’indi non fa. Per i genitori che cercano di allontanare i propri figli dall’iPad per un po ‘, l’indi potrebbe essere un modo per farlo, pur offrendo loro un’esperienza di apprendimento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *