Deezer batte Spotify sull’ascolto offline di Apple Watch

Il servizio di streaming musicale Deezer ha rinnovato la sua app Apple Watch per consentirti di ascoltare la musica senza una connessione Internet, il ha annunciato l’azienda. In precedenza l’app per Apple Watch di Deezer era in grado di farlo controllare la riproduzione della musica su un iPhone associato, ma ora gli abbonati a pagamento possono scaricare brani per l’ascolto offline quando sono lontani dai loro telefoni.

L’ascolto offline è stato precedentemente disponibile con Apple Music così come Pandora, ma funzionalità simili devono ancora apparire nell’app Apple Watch di Spotify. Spotify ha recentemente aggiunto la possibilità di riprodurre musica in streaming da Apple Watch senza bisogno di un iPhone associato, ma la funzione richiede comunque una connessione cellulare o Wi-Fi. Nel frattempo, Google ha appena preso in giro che gli utenti di Spotify saranno presto in grado di scaricare tracce sugli smartwatch Wear OS, il che rende ancora più strano il fatto che non offra una funzionalità simile sui dispositivi indossabili di Apple.

Gli abbonati possono scaricare sia le playlist di Deezer che le proprie playlist personalizzate per l’ascolto offline. Naturalmente, avrai bisogno di spazio di archiviazione sufficiente sul tuo Apple Watch per contenere i file per l’ascolto offline. Il servizio di streaming non dice esplicitamente quali modelli di Apple Watch supportano la nuova funzionalità, notando solo che richiede il “software più recente di Apple Watch”. Presumibilmente questo si riferisce a watchOS 7, disponibile sui dispositivi Apple Watch che risalgono alla serie 3 del 2017.

La nuova funzionalità di Apple Watch segue l’integrazione aggiornata di Deezer con gli altoparlanti intelligenti HomePod di Apple rilasciati all’inizio di questo mese. La nuova funzionalità consente agli utenti di controllare la riproduzione con i comandi vocali di Siri e persino di impostare Deezer come servizio musicale predefinito. Spotify deve ancora offrire la stessa opzione. Poi di nuovo, con a frazione della quota di mercato di Spotify, Deezer deve lavorare molto di più per cercare di recuperare il ritardo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *