Tencent Music riconosce di dover affrontare un maggiore controllo normativo | Notizie economiche e di economia


I regolatori cinesi hanno chiesto a Tencent Music di pagare una multa, rinunciare ai diritti musicali esclusivi e vendere alcune risorse musicali.

Tencent Music Entertainment Group ha confermato martedì che sta affrontando un maggiore controllo da parte dei regolatori cinesi, aggiungendo che stava “collaborando attivamente” con loro e si è impegnato a rispettare tutte le leggi “comprese quelle relative all’antitrust”.

Questa è la prima volta che il gruppo Tencent commenta pubblicamente la questione.

Reuters ha riferito il mese scorso che a Tencent Holdings, che controlla la società di streaming musicale Tencent Music, è stato detto dai regolatori antitrust cinesi di pagare una multa, rinunciare ai diritti musicali esclusivi e vendere alcune delle sue risorse musicali. Tencent non ha commentato allora.

L’azione contro Tencent è avvenuta nel mezzo di una vasta repressione anti-trust da parte della Cina sui suoi giganti di Internet.

“Negli ultimi mesi, abbiamo ricevuto un maggiore controllo normativo da parte delle autorità competenti e abbiamo collaborato attivamente e comunicato con le autorità di regolamentazione competenti”, ha detto in una teleconferenza sugli utili Tony Yip, chief strategy officer di Tencent Music.

Yip ha rifiutato di commentare ulteriormente o prevedere l’esito dei colloqui con le autorità di regolamentazione, ma ha affermato che “ci impegniamo a rispettare tutte le leggi e i regolamenti pertinenti, compresi quelli relativi all’antitrust”.

Azioni sotto pressione

Lunedì, Sony Music Entertainment ha annunciato accordi di distribuzione digitale con Tencent Music e NetEase Cloud Music, concludendo un accordo esclusivo con Tencent Music.

La notizia del controllo normativo ha esercitato pressioni sulle azioni del gruppo Tencent nell’ultimo mese, con Tencent Music in calo di oltre il 14%.

Lunedì Tencent Music ha battuto le stime trimestrali di profitti e ricavi, trainato dalla forte crescita degli abbonamenti e delle entrate pubblicitarie dalla sua piattaforma di streaming musicale. Ma il numero degli utenti mensili attivi è diminuito.

La società, nota come Spotify cinese, ha ampliato la sua libreria musicale attraverso nuove partnership e accordi di licenza pluriennali. Ciò, unito agli sforzi per diversificare la sua base di contenuti attraverso spettacoli di lunga durata e talk show dal vivo, ha contribuito ad attirare più utenti paganti e inserzionisti.

Sebbene gli utenti paganti per la sua piattaforma musicale siano aumentati, gli utenti attivi mensili (MAU) per la musica e le piattaforme di intrattenimento sociale sono diminuiti rispettivamente del 6,4% e del 14,2%.

“Gli utenti hanno smesso di crescere in generale; l’anno scorso è stata una base elevata grazie al COVID “, ha affermato Tian Hou, analista di TH Capital Research.

L’utile attribuibile agli azionisti di Tencent Music è salito a 926 milioni di yuan ($ 143,94 milioni) nel trimestre da 887 milioni di yuan ($ 137,8 milioni) dell’anno precedente.

Escludendo gli articoli, la società ha guadagnato 69 yuan ($ 10,7) per American Depository Share (ADS), oltre le stime di 55 yuan ($ 8,5) per ADS.

I ricavi sono aumentati del 24% a 7,82 miliardi di yuan ($ 1,21 miliardi), mentre gli analisti si aspettavano 7,73 miliardi di yuan ($ 1,2 miliardi), secondo i dati IBES di Refinitiv.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *